Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Marzo / SICUREZZA STRADALE / 2 - CONTROLLI ANTI ALCOL, 5 DENUNCIATI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

23/03/2019

SICUREZZA STRADALE / 2 - CONTROLLI ANTI ALCOL, 5 DENUNCIATI

Su 37 automobilisti fermati dalla Municipale, sette guidavano in stato di ebbrezza e gli è stata ritirata la patente; per cinque di loro è scattata anche la denuncia penale

Nelle serate del week end la Polizia municipale di Modena intensifica i controlli contro la guida sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti. I controlli rientrano tra le attività realizzate con continuità per migliorare la sicurezza stradale e tutelare gli utenti della strada.

Sette gli automobilisti che sono stati trovati alla guida in stato di ebbrezza durante i controlli effettuati nella notte tra sabato 16 e domenica 17 marzo nei pressi del quartiere fieristico, come previsto da un’ordinanza della Questura in occasione di una manifestazione musicale.

I controlli in corrispondenza della rotatoria Virgilio/Ovidio hanno visto impegnate tre pattuglie. Dei 37 conducenti fermati, otto risultati positivi al pretest qualitativo sono stati invitati a fare la prova con etilometro. A due di loro, entrambi uomini con un tasso alcolico da 0,5 e 0,8 (quindi nella prima fascia individuata dal Codice della Strada) oltre al ritiro della patente, è stata elevata una sanzione amministrativa; mentre per altri cinque automobilisti è scattata anche la denuncia penale.

Per la precisione, tre uomini, tutti tra i 40 e i 45 anni di età, si erano messi alla guida con un tasso alcolemico fino a 1,5 e altri due avevano un tasso alcolico più di tre volte oltre il limite che è 0,5. A uno di loro, un 28enne di nazionalità moldava, è stata anche sequestrata l’automobile di proprietà come prevede la legge

Per i cinque denunciati penalmente sarà l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare la sanzione penale ed eventuali sanzioni accessorie, la detrazione dei punti e la durata della sospensione della patente da uno a due anni, oltre che l’eventuale confisca del veicolo già sottoposta a sequestro da parte della Polizia municipale. L'ammenda potrà anche essere aumentata da un terzo alla metà, in quanto il reato è stato commesso nelle ore notturne.

Azioni sul documento