Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2020 / Luglio / ALLA TENDA ESTIVA TRE SERATE DI MUSICA, PAROLE E DANZA
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

07/07/2020

ALLA TENDA ESTIVA TRE SERATE DI MUSICA, PAROLE E DANZA

Giovedì 9 luglio Dragogna a Cantautori su Marte, venerdì 10 la danza di BlakSoulz, sabato 11 jazz contaminato di The Framers. Ingresso libero in sicurezza, prenotazione raccomandata

Musica raccontata, musica suonata e danza sono i protagonisti del programma di questa settimana, da giovedì 9 a sabato 11 luglio, del nuovo spazio estivo della Tenda, all’angolo tra viale Monte Kosica e viale Molza a Modena. Sempre a ingresso libero e prenotazione raccomandata (informazioni www.comune.modena.it/latenda e pagina facebook La Tenda) in sicurezza nel rispetto di distanziamento e cautele.

Giovedì 9 luglio alle 21, c’è il primo appuntamento di “Cantautori su Marte. Incontri senza gravità sulla canzone d'autore”, rassegna promossa dal Centro Musica di Modena nel progetto Sonda, con sostegno di Regione Emilia-Romagna e direzione artistica di Corrado Nuccini (Giardini di Mirò). Il primo ospite, intervistato da Francesco Locane, speaker radio e giornalista, è Federico Dragogna, songwriter e chitarrista della band milanese Ministri, con sei album all'attivo, oltre che produttore artistico di Le Luci della Centrale Elettrica, Paola Turci, Lucio Corsi, Giungla, Iori's Eyes e molti altri. L'accesso alla serata è libero e gratuito, ma data la capienza ridotta è consigliata la prenotazione all'indirizzo www.centromusicamodena.eventbrite.it.

Venerdì 10 luglio alle 21 spazio alla danza, con “Empty Space - Rielaborare la distanza”, a cura di Associazione Ore d'Aria con BlakSoulz Dance Company. Come ha influito sul gesto danzato l’impossibilità di toccarsi? Qual è il risultato del cambiamento che ogni danzatore ha sperimentato su se stesso durante l’isolamento? La compagnia BlakSoulz, sotto la guida della coreografa Elisa Balugani, torna con uno spettacolo composto da estratti dagli ultimi lavori del collettivo, focalizzati sulla ricerca e sulla sperimentazione/rielaborazione fatta durante il periodo di quarantena, attraverso piattaforme digitali e successivamente live, ma a distanza. L'accesso alla serata è libero e gratuito, ma è consigliata la prenotazione: per le modalità di prenotazione è possibile consultare il sito e i canali social de La Tenda.

Sabato 11 luglio alle 21 l’ultimo appuntamento della settimana è un concerto live. Sul palco The Framers, duo composto dai talentuosi Phil Mer e Andrea Lombardini – accompagnati dal tastierista Daniel Bestonzo – col terzo album “Zig Zag”.

L’appuntamento rientra nella rassegna di musica jazz e contaminazioni “Arts & Jam”, a cura di Muse, in collaborazione con Centro Musica Modena col contributo del Comune e della Fondazione di Modena. Nella musica dei “The Framers” il jazz trasversale e contaminato accompagna e omaggia grandi capolavori della storia dell’arte, in particolare quelli ospitati a Ca' Pesaro a Venezia, una delle gallerie d'arte moderna più importanti del mondo, che ha patrocinato e collaborato alla realizzazione del disco, in cui titolo infatti omaggia il dipinto “Zig Zag Bianchi” di Kandinsky. L'accesso alla serata è libero e gratuito, ma è consigliata la prenotazione: per le modalità è possibile consultare il sito e i canali social de La Tenda.

Il programma dello spazio estivo della Tenda è realizzato anche con il sostegno dell’ufficio Legalità e Sicurezze del Comune, nell’ambito del progetto “Novi Sad: azioni integrate per la sicurezza urbana”, cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna. Il progetto si basa su interventi che integrano diverse tipologie d'azioni per favorire una sana frequentazione dell'area, migliorarne la vivibilità e la sicurezza. Rientra in quest'ambito attività culturali e d’animazione collegate alla programmazione della Tenda che, ampliando le fasce orarie e il calendario, favorisce lo svolgimento di iniziative anche all’aperto per attrarre nuovi target di cittadini.

Azioni sul documento