Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2020 / Luglio / IN CONSIGLIO IL PIANO URBANO DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

15/07/2020

IN CONSIGLIO IL PIANO URBANO DELLA MOBILITÀ SOSTENIBILE

L’approvazione del Pums 2030 al centro della seduta di giovedì 16 luglio, dalle 14.30 nella chiesa di San Carlo e in videoconferenza. I lavori anche in streaming

Sarà il Piano urbano della mobilità sostenibile 2030 il tema al centro della seduta del Consiglio comunale di Modena di giovedì 16 luglio che si svolgerà, a partire dalle 14.30, nella chiesa della Fondazione San Carlo per permettere ai consiglieri di partecipare direttamente ai lavori, nel rispetto delle misure sulla distanza interpersonale legate all’emergenza sanitaria.

Il pubblico non potrà accedere, ma sarà possibile seguire l’attività in streaming nella sezione dedicata del sito del Comune (www.comune.modena.it/il-governo-della-citta). Anche alcuni consiglieri hanno scelto di partecipare in teleconferenza sulla piattaforma digitale già utilizzata dall’Assemblea.

La seduta consiliare si aprirà con due interrogazioni: una sulla Diagonale verde e il suo prolungamento fino a Cittanova (presentata da Pd e Modena civica) e una in merito ai lavori sulla pista ciclabile di via Gherbella (presentata dal Pd).

Dopo l’appello, previsto alle 15, sarà discussa la delibera per l’approvazione del Pums 2030. A seguire, è in programma la trattazione di alcuni ordini del giorno a partire da quello dedicato a “Interventi urgenti sulla rete ciclabile – Rete di mobilità di emergenza”, proposto dal Movimento 5 stelle.

Nel programma dei lavori anche gli ordini del giorno per l’istituzione della figura dell’Accessibility manager (presentato dai gruppi di maggioranza) e per l’introduzione del “fattore famiglia” a integrazione dell’Isee (presentato da Lega Modena, Fratelli d’Italia-Popolo della famiglia, Fi e M5s).

Di seguito, se il tempo lo consentirà, gli ordini del giorno: “Progettare la città è progettare il verde”, a firma dei Verdi e dei gruppi di maggioranza; “Intitolazione di una via o una piazza alla martire delle foibe Norma Cossetto” (Lega e FI); “Misure per la riapertura delle scuole a settembre” (dei gruppi di maggioranza); “Applicazione decreto Puc (Progetti utili alla collettività) per i percettori del reddito di cittadinanza, a firma del M5s; “Proposte per il sostegno e la flessibilità oraria dei lavoratori impegnati nel volontariato” (Pd); “Realizzazione in ambito locale di iniziative per diffondere la conoscenza degli eventi storici celebrati nel Giorno del ricordo e richiesta di revoca dell’onorificenza a Tito” (Lega); “Elevazione di fascia della Questura di Modena” (proposto dai gruppi di maggioranza).

 

Azioni sul documento