Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2020 / Agosto / HOUSING SOCIALE VACIGLIO, AL VIA L’AVVISO PER L’AFFITTO
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

18/08/2020

HOUSING SOCIALE VACIGLIO, AL VIA L’AVVISO PER L’AFFITTO

Ottanta appartamenti in locazione agevolata a persone in condizione di fragilità. Domande dall’1 settembre sul sito del concessionario www.parcoestense.it

A partire da martedì 1 settembre fino alle ore 12 di venerdì 30 ottobre sarà possibile presentare manifestazione di interesse per l’affitto agevolato in housing sociale di uno degli 80 alloggi nel comparto di Vaciglio-Morane destinati a persone in condizione di fragilità.

E, sin da ora, è possibile prendere visione dell’avviso pubblico approvato dalla Giunta comunale nelle scorse settimane, oltre che delle soluzioni abitative in corso di realizzazione, sul sito www.parcoestense.it predisposto dal soggetto attuatore del comparto, la società Modena Estense spa di Carpi.

I cinque edifici destinati al social housing hanno caratteristiche per la classificazione energetica A4, comprendono bilocali, trilocali e quadrilocali dotati di cantina e posto auto privato, e sono dotati di stenditoio comune, deposito biciclette e sala condominiale. Caratteristica fondamentale di queste palazzine è la presenza di numerosi Servizi integrativi all’abitare (Sia), cioè spazi condivisi per oltre 350 metri quadrati di superficie destinati ad attività condominiali e sociali rivolte ai residenti ma anche al Quartiere e ad associazioni, allo scopo di favorire la creazione di reti sociali e rapporti di condivisione. Il Social Housing propone, infatti, un nuovo modello abitativo che contribuisce allo sviluppo della coesione sociale: gli inquilini coinvolti aderiranno a un progetto abitativo di comunità basato sulla condivisione di spazi e servizi finalizzato al miglioramento della propria condizione abitativa. A tal fine il gestore sociale promuoverà un percorso formativo che sarà avviato circa sei mesi prima dell’insediamento dei primi inquilini e che proseguirà fino a un anno dopo l’occupazione delle abitazioni.

L’avviso ad evidenza pubblica, in capo al soggetto privato concessionario in diritto di superficie dell’area di proprietà comunale, ha come obiettivo la formazione di due elenchi volti all’assegnazione in affitto a termine per 15 anni: cinquanta alloggi saranno destinati a nuclei in possesso di requisiti soggettivi indispensabili e di almeno un requisito preferenziale, gli altri 30 solo sulla base dei requisiti soggettivi indispensabili. L’Amministrazione provvederà a vigilare sulle procedure di assegnazione, tramite l’esercizio di controlli, anche a campione, come previsto dal Regolamento per l’edilizia convenzionata e agevolata approvato dal Consiglio comunale nel 2018.

Tra i requisiti soggettivi indispensabili richiesti, la cittadinanza italiana o di altro Stato dell’Unione europea, la residenza o attività lavorativa nel Comune di Modena, il possesso dei requisiti di moralità, un reddito annuo familiare pari o superiore a 2,75 volte (più Iva) rispetto al canone di locazione medio annuo relativo all’alloggio, l’impossidenza di altri immobili sul territorio (o non più adeguati alle esigenze familiari). Anche i cittadini stranieri (extra UE) potranno presentare manifestazione di interesse se in possesso di specifiche condizioni definite dall'avviso. Sono inoltre previsti requisiti soggettivi preferenziali come essere un nucleo familiare sottoposto a provvedimenti esecutivi di sfratto per cause diverse dalla morosità, essere in locazione in alloggio inadeguato o in un comune della provincia, avere nel proprio nucleo una persona con disabilità pari o superiore al 66 per cento, essere un nucleo monogenitoriale, giovani o giovani coppie con almeno una persona under 40, famiglie con almeno un under 65, avere un reddito complessivo Isee non superiore a 25 mila euro. I canoni di locazione saranno calcolati sulla pase dei Patti territoriali ridotti del 5 per cento.

Gli alloggi che verranno assegnati in housing sociale nel comparto di Vaciglio sono complessivamente 124 in cinque palazzine. Di questi 23 saranno gestiti in affitto dal Comune di Modena attraverso l’Agenzia Casa (12) e tramite co-progettazione con soggetti del Terzo Settore (11), 21 saranno gestiti dal concessionario per interventi diretti insieme ad altri soggetti come Università e Cooperative sociali, e 80 saranno appunto dati in locazione tramite avviso pubblico dal soggetto attuatore del comparto, la società Modena Estense srl, a persone in condizioni di fragilità in Edilizia Residenziale Sociale (Ers). Nel comparto sono previsti anche edifici in Edilizia convenzionata e libera, verde pubblico e un bosco urbano.

Azioni sul documento