Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

23/09/2020

IN CONSIGLIO COMUNALE SI DISCUTE DI SICUREZZA

La seduta di giovedì 24 settembre si potrà seguire in streaming. Tra i temi all’ordine del giorno, anche i dati sugli stranieri richiedenti asilo e una variazione di bilancio

Le azioni per la sicurezza in un comparto di via Emilia ovest e le vendite illegali di alcolici rappresentano alcuni dei temi principali della seduta di giovedì 24 settembre del Consiglio comunale di Modena, tornato la scorsa settimana nella sala consiliare del Municipio, in piazza Grande. Per tutti i consiglieri è prevista la possibilità di partecipare ai lavori in presenza; per rispettare le misure anti Covid, nella sala del Consiglio sono posizionate barriere di plexiglass tra le varie postazioni. Per il momento, la pubblicità delle sedute è garantita in diretta streaming sul sito istituzionale dell’ente (www.comune.modena.it/il-governo-della-citta).

I lavori iniziano alle 14.30 con la trattazione di cinque interrogazioni. Oltre alle due istanze sul tema sicurezza (quella sul comparto di via Emilia ovest presentata da Lega Modena e quella sul commercio di alcolici ai minorenni da Forza Italia), sarà discussa anche l’interrogazione dedicata al pensionamento del medico di famiglia e all’assenza del pediatra di libera scelta alla Madonnina (Pd); quella sui dati relativi ai cittadini stranieri richiedenti asilo e senza fissa dimora, anche in relazione ai contagi da Coronavirus (Forza Italia); e una sulla scomparsa dal parco Ferrari del busto commemorativo di Vittorio Stanguellini (Forza Italia).

La seduta continua con l’appello, alle 15.30, e a seguire è previsto l’esame di due delibere. La prima riguarda la verifica finale del controllo sulle società partecipate dal Comune per l’esercizio 2019 e il monitoraggio infrannuale 2020, mentre nella seconda si voterà una variazione di bilancio, la settima che da inizio anno serve ad adeguare la manovra finanziaria dell’ente.

Infine, l’Assemblea ha in programma la discussione di sei ordini del giorno: “No ai rifiuti destinati all’inceneritore di Modena provenienti da fuori provincia” (Lega Modena, Fratelli d’Italia – Popolo della famiglia e Forza Italia), “Elevazione di fascia della Questura di Modena” (Pd, Sinistra per Modena, Verdi e Modena civica), “Analisi, proposte e valutazioni in ordine al sostegno e alla flessibilità oraria dei lavoratori impegnati nel volontariato. Prospettive per un impegno del Comune al ‘Tavolo della crescita competitiva, sostenibile e solidale’” (Pd) e tre mozioni dedicate al Piano digitale dell’ente e alla tecnologia 5G (due presentate dal Movimento 5 stelle e una dai Verdi).

Azioni sul documento