Rilascio certificati online con timbro digitale

Modalità di richiesta con autenticazione SPID o CIE

Il sistema di rilascio online consente di richiedere un certificato che, tranne alcuni casi specifici, sarà inviato, entro 24 ore, all’indirizzo di posta elettronica indicato al momento della richiesta.

Gli estratti ed i certificati di nascita, matrimonio e morte vengono emessi dal sistema di certificazione online soltanto se gli eventi di stato civile a cui si riferiscono risultano nell'archivio informatizzato dell'anagrafe.  Sono stati informatizzati gli atti di nascita a partire dall'anno 1967, gli atti di matrimonio a partire dal 15/02/1994 e gli atti di decesso a partire dal 1991. Quindi, per esempio, la richiesta di un estratto/certificato di nascita di un cittadino nato il 5/12/1950 non è emettibile online in quanto l'evento è registrato solo sull'archivio cartaceo. 

Per sapere quali certificati è possibile richiedere e conoscere altre informazioni utili consulta la pagina informativa dedicata.

Cosa serve

In fase di richiesta del certificato è necessario indicare un indirizzo di posta elettronica (non un indirizzo PEC).

Costi e vincoli

Costi

Di norma i certificati sono soggetti all’imposta di bollo di € 16,00.

Tempi e scadenze

Il certificato sarà inviato entro 24 ore all’indirizzo di posta elettronica indicato al momento della richiesta. Nel caso di mancata emissione del certificato, arriva un messaggio di avviso:  "la posizione necessita di controlli supplementari". In questo caso il certificato verrà inviato entro 5 giorni lavorativi all'indirizzo email indicato al momento della richiesta.

Casi particolari

Nel caso in cui i certificati siano funzionali ad una pratica svolta da uno studio legale, da un notaio o da un commercialista della provincia di Modena, il cittadino, a seguito di una convenzione con gli ordini professionali, può chiedere al professionista di acquisirlo gratuitamente on line, direttamente presso lo studio, senza doversi recare agli uffici comunali. Anche alcune società sportive di calcio hanno aderito alla convenzione. Resta obbligatorio il costo dell'imposta di bollo, salvo i casi di esenzione.

Ulteriori informazioni

Si ricorda che dal 1° Gennaio 2012 i certificati sono validi solo nei rapporti tra privati (lo stabilisce l’articolo 15, comma 1, della legge 12 novembre 2011, n 183 " Norme in materia di certificazioni e dichiarazioni sostitutive”). Questo significa che le pubbliche amministrazioni non possono più richiedere al cittadino certificazioni (relativi a stati, qualità personali e fatti) rilasciate da altre pubbliche amministrazioni. Sui certificati rilasciati dall'Anagrafe è apposta, a pena di nullità, la dicitura:" il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

Ultimo aggiornamento

15-04-2021 11:04