Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Carte di identità difettose dal ministero. Per la sostituzione si può attendere

Il difetto segnalato nel chip non le invalida e restano utilizzabili anche per l’espatrio. A Modena comunque, viene effettuato il cambio, gratuito, in caso di emergenza.

Sono quasi 2.500 i cittadini modenesi che stanno ricevendo o riceveranno per posta una comunicazione a cura del ministero dell’Interno in cui si spiega che la carta d’identità elettronica valida per l’espatrio a loro rilasciata presenta un piccolo difetto nel chip (una data di emissione diversa da quella correttamente stampata sul fronte del documento).

La stessa comunicazione tranquillizza i cittadini sulla validità della carta a tutti gli effetti, e lo stesso ministero comunica che ha provveduto a informare gli uffici di frontiera del problema, fornendo gli elenchi dei numeri di serie dei documenti: pertanto non si dovrebbero avere problemi a recarsi all’estero.

I cittadini che intendono recarsi di nuovo all’anagrafe per il rilascio di una nuova carta, a titolo gratuito, devono comunque presentarsi con tutti i documenti per l’emissione (fotografia, eventuale modulo di assenso per i minori ecc.) oltre che con quella precedente che verrà ritirata a cura dell’Ufficiale di anagrafe.
Anche in questo caso è necessario prenotare un appuntamento, in quanto si tratta di una procedura analoga alla prima emissione.
E' possibile recarsi direttamente all’Anagrafe solo in caso di urgenza ma prima è necessario informarsi sulle modalità di accesso per il rilascio della carta di identità d'urgenza.