Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Chiusura degli sportelli al pubblico

Gli sportelli di ricevimento al pubblico dei Servizi Demografici di via Santi 40 sono chiusi fino al 3 aprile. Sono garantiti i servizi essenziali.

Nella sede centrale dei servizi demografici comunali gli sportelli di ricevimento al pubblico sono chiusi da venerdì 13 fino al 3 aprile 2020.
L’accesso è garantito solamente per denunce di nascita e morte e per le autorizzazioni al seppellimento.

Appuntamenti

Sono sospesi tutti gli appuntamenti comprese le richieste di servizi a domicilio (per carte d’identità e autentiche), mentre restano confermati solo gli appuntamenti di "conferma divorzio con accordo già stipulato"; tutti gli altri appuntamenti saranno annullati e ne sarà data comunicazione agli interessati con sms o telefonata.

Tesserini di caccia

I tesserini per la caccia da rinnovare entro il 31 marzo possono essere consegnati, ma il ritiro si potrà effettuare soltanto successivamente.

Carte di identità urgenti

Resta attivo uno sportello per il rilascio urgente di carte d’identità soltanto per chi non abbia altri documenti di riconoscimento.
Anche il ritiro delle carte di identità richieste nei giorni scorsi può avvenire solo per chi non abbia altri documenti di riconoscimento.

Sepolture, cremazioni e funerali

Sono ammesse sepolture e cremazioni ma per i funerali sono sospesi i cortei e le cerimonie anche legate a riti religiosi.
Per evitare gli assembramenti, durante le diverse modalità di seppellimento possono essere presenti, a debita distanza tra loro, solo i parenti più stretti (nel numero di quattro o cinque persone). L’ufficio comunale di Polizia mortuaria, inoltre, ha informato le agenzie di onoranze funebri che i funerali sono sospesi e si devono evitare assembramenti di persone anche nel luogo dove si trova il feretro con la salma, cioè presso camere ardenti e funeral home.

Certificati

I certificati anagrafici e di stato civile si possono ottenere anche online  o richiedere in una delle edicole che aderiscono al circuito “Io certifico”.
Se il certificato anagrafico o di stato civile serve per una pratica legale o notarile, avvocati, notai e commercialisti della provincia di Modena possono stamparlo direttamente online evitando di inviare il cittadino in Anagrafe.

Denunce di nascita

Nel caso non sia possibile fare la denuncia direttamente presso la struttura sanitaria in cui ha luogo l'evento, la denuncia deve essere fatta presso l'Anagrafe centrale di Via Santi, 40, entro 10 giorni dalla nascita del/la bambino/a, secondo le seguenti modalità:

  • se i genitori sono sposati la denuncia può essere fatta da un solo genitore, che deve recarsi all'Anagrafe centrale con documento di identità in corso di validità e l'attestazione della nascita dell'ospedale dove è avvenuto l'evento
  • se i genitori non sono sposati la denuncia di nascita va resa da entrambi i genitori, che devono presentarsi all'anagrafe centrale con i documenti di identità e l'attestazione della nascita.

In entrambi i casi il/la figlio/a non deve essere presente

Uffici anagrafe di Quartiere

Per esigenze organizzative è stata sospesa anche l’attività dei quattro sportelli anagrafici di Quartiere di Modena fino a venerdì 3 aprile.