Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Modalità di accesso ai servizi dell'Anagrafe centrale. Sono chiusi gli sportelli di quartiere

Ingressi contingentati e nel rispetto delle misure per contenere la diffusione del Covid 19.


Per contrastare la diffusione del Coronavirus, l'Anagrafe centrale del Comune di Modena in via Santi 40 ha adottato misure organizzative specifiche per il ricevimento dei cittadini.

Restano ancora chiusi gli sportelli di quartiere.

I servizi sono aperti nel rispetto delle misure prescritte per contenere la diffusione del Covid – 19: obbligo di mascherina e ingressi contingentati.
All'esterno dei locali è in funzione un sistema denominato “Inter-Homines" basato sull’intelligenza artificiale e messo a punto dall’Università di Modena e Reggio Emilia per il mantenimento delle corrette distanze. Il sistema consente di analizzare in tempo reale le distanze tra le persone presenti in sala. Un segnale acustico avvisa se si supera il limite. Le immagini sono visibili su monitor senza registrazione di dati.
All'ingresso dell'Anagrafe è attivo anche un sistema di "termoscanner" che rileva la temperatura degli utenti in entrata segnalando eventuali casi di febbre che impediscono l’accesso alla sala.


Orari e modalità per accedere all'Anagrafe centrale

Orario di apertura al pubblico: da lunedì a sabato dalle 8.30 alle 12.30 e giovedì anche pomeriggio dalle 14 alle 18 - massimo 10 per volta con la prenotazione dell’appuntamento.
Per accedere è obbligatorio indossare la mascherina, mantenere la distanza di un metro, seguire le indicazioni degli operatori e quelle di ingresso e uscita.
Il servizio informativo telefonico dell’Anagrafe risponde al numero 059 2032077 da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13

 

Servizi garantiti su appuntamento
Gli appuntamenti si prenotano tramite l'apposita agenda online oppure al numero di telefono 059 2032077 da lunedì a venerdì 9.00 - 13.00
Le schede informative dei singoli servizi sono raggiungibili dal menu in testata del sito

  • Carta di identità (CIE)
  • Denuncia di nascita
  • Pubblicazioni di matrimonio
  • Unioni Civili
  • Cittadinanza
  • Riconoscimento di un figlio
  • Richieste di trascrizioni e di correzioni di atti di stato civile
  • Disposizioni anticipate di trattamento (DAT)
  • Separazione e divorzio consensuale
  • Riconciliazione fra coniugi separati
  • Scadenza sepoltura e altre operazioni cimiteriali
  • Estratti di stato civile e certificati plurilingue: nascita, morte, matrimonio
  • Autenticazione di firma su dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, autentiche di copie documenti, autentiche di firma, autentiche di foto
  • Tessera elettorale

Rilascio carte di identità (CIE) in situazione di urgenza
Per il rilascio urgente della Carta identità elettronica (Cie) è in funzione uno sportello per massimo 10 urgenze, valutabili sulla base della presentazione di documentazione probante. Le valutazioni delle urgenze si fanno tutti i giorni dalle ore 8.30 alle 10. Il pomeriggio di giovedì vengono valutate le richieste entro le 16 per un massimo di cinque Cie.

Ritiro carte di identità (CIE) per chi ha scelto la consegna presso l'Anagrafe
Si può effettuare il ritiro munendosi dell'apposito biglietto eliminacode, nei seguenti orari: da lunedì a sabato dalle 12.00 alle 12.30; giovedì dalle 17.00 alle 17.30

 

Certificati ed estratti

Dichiarazioni anagrafiche (cambio di residenza e indirizzo)
La richiesta di cambio di residenza e o indirizzo si presenta via mail a: iscrizioni.anagrafiche@comune.modena.it
Vai alla scheda informativa

Convivenze di fatto
La dichiarazione per la costituzione di una convivenza di fatto si presenta via mail a: iscrizioni.anagrafiche@comune.modena.it
Vai alla scheda informativa

Tesserini caccia
Per i tesserini caccia chi fa parte di una associazione deve rivolgersi alla propria associazione di riferimento. Invece i cacciatori autonomi che devono rinnovare il tesserino possono presentarsi in Anagrafe centrale dalle ore 11.00 alle ore 12.30.

 

Proroga dei documenti di identità
Il Decreto Legge del 16/07/2020 n. 76 (art. 24), con la Circolare del Ministero dell'Interno n. 9 del 30/07/2020, ha prorogato al 31 dicembre 2020 la validità delle carte d'identità già scadute, o quelli in scadenza dal 31 gennaio 2020 in poi.

La proroga dei documenti non vale però per l'espatrio, in questo caso la validità resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento.