Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Condominio solidale di via Gottardi

Il “condominio solidale” situato in via Gottardi  ha la finalità di coniugare la necessità di garantire interventi ed attività di tutela per anziani e/o adulti parzialmente non autosufficienti con la disponibilità di famiglie, che a fronte del pagamento di un canone di affitto ulteriormente calmierato, si rendono disponibili ad aiutare gli anziani residenti nel condominio.

Alle famiglie viene chiesta la disponibilità ad effettuare alcuni interventi quali a titolo esemplificativo: pulizie locali comuni, piccole commissioni per gli anziani dello stesso pianerottolo, apertura e riordino locali al piano terra che saranno utilizzati per le attività di socializzazione.

Il progetto di gestione di via Gottardi intende valorizzare un modo di abitare che privilegia le relazioni, dove vengono messe in condivisione le risorse personali in un'ottica di reciprocità e dove le fragilità, dovute all'isolamento e senso di solitudine, possono divenire una risorsa grazie al tempo disponibile da dedicare agli altri.

Destinatari

Persone anziane residenti a Modena che vivono in alloggio in affitto in condizioni di parziale non autosufficienza oppure adulti con fragilità.

Modalità di accesso

Per fare richiesta gli anziani o adulti interessati devono rivolgersi per una valutazione professionale all' assistente sociale competente per territorio (in base alla residenza anagrafica).
L'assistente sociale, in accordo con l'anziano e/o adulto fragile, predisporrà il progetto individualizzato prevedendo la proposta di inserimento nel condominio solidale.

 

 Requisiti di accesso
  • essere residenti nel Comune di Modena

  • avere un'età non inferiore a 60 anni ed in condizioni di parziale non autosufficienza ovvero adulti con patologie assimiliabili all'età anziana

  • essere cittadino italiano, o di un Stato dell'Unione europea o essere cittadino extracomunitario munito di titolo di soggiorno secondo la normativa vigente in materia

  • di non essere titolari essi stessi o i membri del proprio nucleo familiare, del diritto di proprietà, di usufrutto o di abitazione di un alloggio nel Comune di Modena o nei Comuni confinanti, salvo che:
    - si tratti di immobili con barriere architettoniche e, come tali, inadeguati alla condizione di disabilità del richiedente o di uno dei componenti del proprio nucleo familiare;
    - il richiedente si impegni, per iscritto, a concedere il proprio immobile in locazione al Comune di Modena nell’ambito del servizio di Agenzia Casa;

  • avere un reddito annuo complessivo lordo del proprio nucleo familiare non superiore a 34.308,60 (comprensivo dei redditi esenti Irpef).

 


 

Data dell'ultimo aggiornamento:
27/03/2018