Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Servizio di assistenza domiciliare - SAD

Il Servizio di assistenza domiciliare ha lo scopo di permettere alle persone con limitata autosufficienza di rimanere al proprio domicilio, vicino alla famiglia e nella realtà sociale di appartenenza.
Si pone inoltre la finalità di affiancare e sostenere i famigliari impegnati nei compiti di cura e di contrastare l’impoverimento relazionale.

Il servizio è complementare e non sostitutivo della solidarietà famigliare, ne rinforza il significato, sostenendo le capacità e autonomie esistenti, valutando l'impegno assistenziale in relazione alla complessità della situazione a ai vincoli famigliari e riconosce un ruolo attivo dell'utente e della sua famiglia nella definizione e realizzazione del progetto di sostegno.

Il servizio promuove e favorisce l'attivazione di forme di solidarietà nella comunità al fine di rispondere ai bisogni di appartenenza e partecipazione.
E' prestato da personale qualificato (OSS operatori socio-assistenziali), che supporta la persona nello svolgimento delle attività della vita quotidiana. Il servizio è rivolto ad anziani e adulti in situazione di non autosufficienza.


Destinatari

Principalmente anziani e adulti in situazione di bisogno, è possibile sulla base di progetti personalizzati attivare il servizio anche per minori con disabilità che necessitino di attività assistenziali a supporto del lavoro di cura famigliare.

Modalità di richiesta

Occorre rivolgersi allo Sportello Sociale del polo di residenza. Il servizio di assistenza domiciliare verrà attivato sulla base  di progetto personalizzato all'interno del quale potrà essere prevista l'attivazione del SAD.


Aspetto economico

Al cittadino è richiesto il pagamento di una retta con importo legato alla valutazione del reddito del nucleo dell'anziano e di quello dei figli (obbligati a norma di legge al mantenimento).

Data dell'ultimo aggiornamento:
29/10/2015