Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Progetto Accoglienza Invernale per persone senza dimora

Finalità

Il Progetto Accoglienza invernale si colloca all'interno di strategie di contrasto alla povertà e grave marginalità, è finalizzato alla riduzione dei danni connessi alla vita in strada, alla tutela della vita e della salute attraverso azioni coordinate che vanno dal contatto in strada all'accompagnamento ai servizi per una presa in carico.
E' dedicato alle persone senza dimora italiane e straniere, prive della possibilità di trascorrere la notte in un luogo caldo e accogliente nel periodo invernale durante il quale le temperature e il clima rigido possono arrecare gravi danni allo stato di salute. 

Periodo

Le attività avranno inizio il 2 dicembre 2019 e termineranno l'11 marzo 2020 con possibilità di proroga in caso di temperature molto rigide. In tali condizioni l'Amministrazione Comunale si riserva di prolungare il periodo fino al tempo necessario.

Destinatari

Cittadini italiani e stranieri (anche non in regola con il titolo di soggiorno) senza dimora, radicati sul territorio comunale.

Tipologie di accoglienza

Come previsto nelle Linee di indirizzo per l'accoglienza invernale, approvate con DGC n. 537 del 05/10/2019, sono previste tre diversi servizi:

  • un servizio assistenziale, di sola accoglienza notturna, per le persone che non hanno la disponibilità, e/o i requisiti di carattere amministrativo per l'inserimento in percorsi di accompagnamento all'autonomia
  • un servizio di carattere socio-educativo che comprende l'accoglienza notturna e la frequenza dei laboratori diurni
  • un servizio socio-sanitario, dedicato a persone senza dimora alcool-tossicodipendenti attive in stretta collaborazione con il servizio sanitario
Categorie protette

Viene garantita l'assistenza per l'intero periodo invernale alle persone che presentano le seguenti caratteristiche:

  • donne
  • persone con età superiore a 65 anni
  • persone con gravi patologie sanitaria certificate
Accesso al progetto

Le persone senza dimora nelle categorie sopra descritte potranno accedere direttamente agli sportelli dedicati secondo le seguenti modalità:

  • persone residenti o con ultima residenza a Modena - Polo di competenza
  • persone italiane con attuale o ultima residenza in altro Comune/Stato - Polo 3
  • persone straniere non residenti (anche se con ultima residenza a Modena) con o senza titolo di soggiorno - Centro stranieri
  • persone con problematiche connesse a dipendenze - Sert


Gli operatori degli sportelli attraverso colloqui approfonditi verificheranno la condizione di senza dimora, valuteranno gli interventi necessari e l'inserimento in struttura di accoglienza temporanea.

Unità di strada

Sono attive le Unità di strada che assicurano il monitoraggio del fenomeno nel territorio attraverso il contatto diretto con le persone nei luoghi di vita, la prima assistenza, la segnalazione alla rete di riferimento.
L'Unità di strada professionale dedicata alle persone senza dimora è attiva tutto l'anno e lavora in stretto raccordo e sinergia con le otto Associazioni di volontariato che dal 15 novembre al 31 marzo assicurano uscite in strada tutte le sere.
È attiva anche l'Unità di strada del Sert per le persone con dipendenza attiva in rete con gli sportelli e con gli altri soggetti del progetto.

Piano straordinario

Qualora si ravvisino condizioni di eccezionale gravità in relazione alle temperature climatiche l'Assessorato alle Politiche sociali potrà attivare il piano straordinario di accoglienza al fine di garantire a tutte le persone in strada di torvare ospitalità.
Il Piano verrà predisposto con l'ausilio dell'Unità di strada professionale e della Protezione civile di Modena.

Data dell'ultimo aggiornamento:
28/11/2019
Dove Rivolgersi
Via Monte Kosica, 56
Tel: 059/2033411 (per tutti i servizi) - 059/2033403 (per segnalazioni/consulenze e invii del progetto "accoglienza invernale" - 9.00-13.00 dal lunedì al venerdì)
Fax: 059/2033400
lunedì e giovedì 9.00-13.00 e 14.00-18.00. Informazioni telefoniche: martedì, mercoledì e venerdì 11.00-13.00. Per il progetto "accoglienza invernale" le persone possono presentarsi ad accesso diretto dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 11.30.