Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tutore volontario di un minore straniero solo

Al via il percorso di formazione “Al tuo fianco”, promosso dal Comune di Modena in collaborazione con l’Associazione servizi per il volontariato di Modena e il garante per l'infanzia e l'adolescenza della Regione Emilia-Romagna. Proseguono le iscrizioni.

La figura del tutore volontario del minore non accompagnato è prevista dalla legge n° 47 del 2017 "Protezione e accoglienza dei minori stranieri non accompagnati" .

A questo scopo è prevista la creazione, presso i Tribunali per i Minorenni, di elenchi di persone disponibili ad assumere questo importante incarico. Le informazioni per iscriversi agli elenchi sono disponibili sul sito del Garante

La normativa prevede anche, oltre all'iscrizione negli elenchi, apposita formazione.

Per la città di Modena il percorso di formazione “Al tuo fianco” è partito sabato 21 aprile ed è promosso dal Comune di Modena in collaborazione con l’Associazione servizi per il volontariato di Modena e il garante per l'infanzia e l'adolescenza della Regione Emilia-Romagna.
Chi è interessato a partecipare lo può fare anche a corso iniziato.

Gli incontri del corso “Al tuo fianco” si svolgeranno nella sede del Centro Servizi per il Volontariato di Modena in piazza della Cittadella 30.
Al primo appuntamento dopo i saluti delle autorità, la Garante Clede Maria Garavini illustrerà la figura del Tutore volontario;
Rita Bondioli del settore Welfare del Comune di Modena e Isabella Morlini di Asvm-Csv spiegheranno i contenuti del corso, l’avvocato Vandelli la normativa nazionale in materia.

Le informazioni e le modalità di iscrizione al corso sono disponibili sul sito: www.volontariamo.com

“Aggiungiamo un ulteriore tassello – ha affermato l’assessora al Welfare e Coesione sociale Giuliana Urbelli - nella rete dei servizi di accoglienza rivolti ai Minori stranieri non accompagnati per sostenere un modello sempre più efficiente in una prospettiva di inclusione efficace e sostenibile”.

 

Chi è il tutore volontario
Il tutore volontario, a partire dalla motivazione e dalla sensibilità a svolgere funzioni nel superiore interesse del minore, deve instaurare innanzitutto un rapporto affettivo e di sostegno educativo al minore per poter attuare con efficacia i suoi compiti.
Queste le principali funzioni alle quali è preposto, da adempiere con competenza e responsabilità: esercitare la rappresentanza legale del minore; perseguire il riconoscimento dei diritti della persona minore di età; promuovere il benessere psico-fisico della persona minore di età.

 

Per approfondire

Informazioni sulla figura del tutore e le modalità di iscrizione all'elenco regionale

Garante per l'infanzia e l'adolescenza

 

Informazioni e modalità di iscrizione al percorso di formazione “Al tuo fianco”
www.volontariamo.it

Volantino informativo