Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Case rifugio per donne che hanno subito violenza

Il Comune di Modena ha in essere una convenzione con “l’Associazione  Casa delle Donne contro la violenza onlus”  che gestisce strutture di accoglienza per donne che hanno subito violenza. Questa risorsa permette a donne sole o con bambini di sottrarsi a situazioni di violenza fisica o psicologica, in cui sia presente un pericolo reale e concreto per la sua vita.
Per la donna è importante avere un luogo dove potersi sentire accolta e sicura.
Le Case Rifugio sono ad indirizzo segreto, ogni ospite dispone della propria stanza da letto e utilizza in condivisione con le altre ospiti  il bagno e la cucina.  Si ritiene infatti che la donna debba disporre di uno spazio  “privato” per poter riprogettare il proprio futuro.

L’ospitalità delle donne nelle case rifugio non avviene in emergenza.

Il periodo di ospitalità è previsto dai tre ai sei mesi e può essere prorogata fino ad un anno  a seconda del progetto  individuale.


Destinatari

Donne che subiscono violenza e loro figli

Modalità di accesso

L'accesso alla casa rifugio viene definito dagli  operatori dell’Associazione Casa delle donne contro la violenza onlus  in accordo con la donne e i Servizi Sociali invianti.

Data dell'ultimo aggiornamento:
20/11/2015