Cioffi Katia

Indietro
Viaggi virtuali e non......
Eh, viaggiare! E' bello! Innanzi tutto i miei viaggi sono come poesie. Se potessi viaggiare andrei nei paesi poveri per aiutare qualcuno, ma prima andrei a prendere i miei amici e il mio cavaliere perché così mi potrebbero aiutare. Loro non direbbero mai di no! Penso! Spero!
"Vero amici, voi mi seguirete ?"
"Ehm. Non sappiamo … Ehm, forse!"
"Come forse ! E tu mio cavaliere senza cavallo ?"
"Si mia principessa,ti seguirò fino in capo al mondo!"
"Ma non l'hai detto con tanta convinzione !"
"Forse perché ho degli impegni!"
"Quindi, mi lasciate da sola !?"
" Nooo...... No!"… "Vedremo!"
Ma ritorniamo a noi, io a questo viaggio dedico la poesia
"Persone come noi." Se volete, ve la scrivo!…"Ok!"
Molti non vorrebbero aiutare gli altri perché sono razzisti:
se le persone malate sono scure........
se sono povere, cioè senza denaro per le cure…
se c'è differenza di classi sociali….
Ma io chiedo:" Non sono persone come noi?"

Prima di partire aiuto quasi tutti i bisognosi,poi, me ne vado a New York o ad Hoolliwood o......, in qualche altra città per diventare famosa: attrice, cantante, poi abbandono tutto, spendo il denaro in medicine e cose utili e parto per i paesi poveri.
Certo questi sono proprio sogni ! Spero, da grande, di riuscire ad aiutare almeno chi ha bisogno in Italia, poi, se possibile, anche chi vive in altri paesi.
Io sono Katya Cioffi , frequento la 1a L dell'istituto Cattaneo-Deledda, sono nata a Salerno, ho un fratello più grande, molto antipatico ! Oh, no! Non vi preoccupate! E' uno scherzo! Ma, torniamo a noi: come vi dicevo prima, desidero aiutare la gente povera perché oltre ad esserlo economicamente, lo è anche in famiglia: a molti di loro mancano o i genitori o i figli. Un esempio sono io, nata in uno di quei paesini, sono orfana di padre da 5 anni e il viaggio più irrealizzabile dei miei sogni, ma allo stesso tempo il più importante, è quello di andare a ritrovare mio padre!…
Il primo viaggio che vedo nel mio futuro è quello che mi permette di portare mia mamma e il suo compagno giù nel meridione per farli stare bene come quando erano bambini. Ovviamente dovranno essere in pensione, perché non voglio che vengano trattati come schiavi, perché laggiù, i capi azienda o di qualsiasi altro lavoro, trattano la gente in modo crudele.
Il viaggio che voglio fare adesso, in questo momento, in questo preciso istante, è quello di andare sulla luna e urlare in modo che sentano tutti gli abitanti della terra: BASTA CON LA GUERRA! D'ORA IN POI DEVE ESISTERE SOLO PACE,
AMORE, SINCERITA' E TUTTE LE ALTRE COSE BELLE DEL MONDO.
Ma… non ci posso andare adesso, perché sono a scuola! Peccato, sarà per il prossimo tema. Vi ricordate che all'inizio vi dicevo che i miei viaggi sono come poesie? "Voi come intitolereste la poesia dei miei viaggi? Non ne ho idea neanche io!"…Dai provateci! Vi prego! Vi scongiuro!"
"Ti giuro, nessuno di noi si intende di poesie! Ci dispiace!"
"Ok vi credo! Si vede che non ve ne intendete di poesie non ne avete, mai parlato! Ma sapete, almeno, cos'è la poesia?"
Ma lasciamo stare, non voglio avere altre delusioni, soprattutto dal mio cavaliere senza cavallo!
Comunque, ora glielo do io un titolo:
Viaggi virtuali e non.....
I viaggi virtuali sono belli, soprattutto quando pensi che vuoi fare del bene! La realtà è quella che è e questa non è un viaggio virtuale! Penso che questa cosa la sappiamo tutti..... ah, no! A quanto pare no! Perché c'è gente che fa viaggi virtuali "terribili" e poi li trasforma in realtà orrenda!
Spero che abbiate capito che sognare aiuta solo se si è maturi, ma soprattutto occorre essere sognatori nati!
Io non sono nata sognatrice, ma perdendo il grandissimo affetto di mio padre, sognare mi aiuta ad andare avanti!
Questa cosa si impara come la storia, la geografia......, perciò esiste l'italiano... per liberare, o meglio per far volare da un foglio bianco i tuoi viaggi:
virtuali e non.........!!!


Cioffi Katia

Indietro Ti sei perso? Clicca qui!