Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

'Storia in pubblico': appuntamento col trekking

Sabato 13 aprile, ore 15, Largo S. Agostino - Intinerario sulla Liberazione e visita alla mostra '1948 Italia al bivio' con Paola Gemelli e Daniel Degli Esposti

 
 
Storia in Pubblico

Ciclo di iniziative di Biblioteca Poletti e Archivio Storico Comunale sulla mostra '1948 Italia al bivio. Verità e menzogne di una Repubblica inquieta' - Prorogata fino al 27 aprile 2019

Programma (pdf)

 

 

Programma trekking storico

 

Sabato 13 aprile 2019, ore 15-18

Per le strade della libertà 
Itinerario tematico in città (ritrovo in Largo S. Agostino) e visita guidata alla mostra, a cura di Paola Gemelli e Daniel Degli Esposti 
Partecipazione gratuita su prenotazione.

Gli storici Paola Gemelli e Daniel Degli Esposti propongono una speciale riedizione in vista delle celebrazioni per l'anniversario della Liberazione di Modena.

A partire da ricerche originali saranno raccontate alcune vicende storiche accadute in città, particolarmente adatte per comprendere i passaggi dalla Resistenza al secondo dopoguerra fino alle elezioni del 1948. Il percorso, concepito con le tecniche della Public History, sarà accompagnato da messe in scena teatrali a cura di Davide Anceschi, Chiara Bellini e Federico Benuzzi. 

(Foto: Manifestazione partigiana 30 aprile 1945 -fondo Tonini Biblioteca Poletti)

 

Daniel Degli Esposti

 È uno storico del mondo contemporaneo. È autore di saggi e contenuti multimediali sull’impatto delle guerre mondiali in Emilia-Romagna. Costruisce percorsi di ricerca e divulgazione storica con associazioni e amministrazioni comunali, applicando le tecniche della Public History alla pratica della storia locale. Realizza attività didattiche e laboratori.

 

Paola Gemelli

È ricercatrice storica, giornalista e autrice di documentari e pubblicazioni. Ha collaborato con l'Università di Modena e Reggio Emilia. È co-curatrice di un museo multimediale e ha lavorato a progetti digitali. Costruisce percorsi di Public History insieme a enti, privati e associazioni, scrivendo sceneggiature e conducendo itinerari con narrazioni storiche. Realizza attività didattiche.

 

Daniel Degli Esposti e Paola Gemelli sono gli autori del blog www.allacciatilestorie.it

a
a

1948 Italia al bivio

Verità e menzogne di una Repubblica inquieta

Visitabile in orario di apertura di Biblioteca Poletti e Archivio storico fino al 27 aprile 2019.

In occasione del 70° anniversario delle elezioni politiche del 1948, la Biblioteca Poletti e l’Archivio Storico Comunale presentano una mostra congiunta sui temi connessi alla campagna elettorale della neonata Italia repubblicana, attraverso una ricca e variegata selezione di materiali documentari e iconografici conservati nei due istituti.

Dai manifesti ai volantini, dagli opuscoli ai fumetti, dalle cartoline ai quotidiani fino ai documenti d’archivio che, con atti ufficiali e carteggi, testimoniano ciò che avvenne anche a Modena in quel cruciale momento storico, il percorso espositivo intende fare luce sui meccanismi e le peculiarità della campagna di propaganda e di conseguenza sul pluralismo delle verità contrapposte intorno ai temi caldi della competizione elettorale: la libertà, la pace, la ricostruzione, il rilancio economico, il lavoro, le tasse, il futuro dei giovani e delle famiglie, la guerra fredda agli esordi.

Curatrici: Maria Elisa Della Casa (responsabile fondi storici Biblioteca Poletti), Franca Baldelli (ex responsabile tecnico-scientifico dell'Archivio storico).

Presentazione mostra (pdf)

 

 

Aperture straordinarie della mostra

sabato 13 aprile 2019
ore 15.00 / 19.00

Nota - Durante le aperture straordinarie della mostra alla Biblioteca Poletti sarà attivo il servizio di prestito.


Info e prenotazioni
Biblioteca Poletti
tel. 059 2033372
biblioteca.poletti@comune.modena.it

 

Foto di copertina: una visita guidata alla mostra 1948 Italia al bivio nell'Archivio Storico Comunale.

 

Palazzo Ducale

Lo storico edificio estense, sede attuale dell'Accademia Militare, dopo l'8 Settembre 1943 divenne la sede del Comando di zona tedesca e del Comando militare dell'esercito italiano e dell'Ufficio politico investigativo della Guardia Nazionale Repubblicana. Mentre Piazza Roma costituì il crocevia del potere militare che occupava Modena, ma anche l'obiettivo dei combattenti. Il 22 aprile 1945, quando i partigiani riuscirono a liberare Modena, concentrarono la propria potenza di fuoco proprio su quest'area della città.

 

 

 

Manifesti e cartoline di propaganda elettorale, 1948 (Biblioteca Poletti, fondo Tonini)

 

   

 a

a

                                                             

 a

a

 a

a