Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Gennaio / ROTATORIA DIAGONALE, DEVIATO IL TRAFFICO DA VIA PAOLUCCI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

07/01/2017

ROTATORIA DIAGONALE, DEVIATO IL TRAFFICO DA VIA PAOLUCCI

L’accesso sarà consentito solo ai residenti e a chi è diretto alle attività commerciali. Percorso alternativo in entrambe le direzioni: vie San Cataldo-Costa-Santi-Paolucci

Entrano nel vivo i lavori per la realizzazione della rotatoria della Diagonale, tra le vie Paolucci, Breda e Cesari. Da lunedì 9 gennaio fino al mese di aprile, condizioni metereologiche permettendo, il traffico su via Paolucci in entrambi i sensi di marcia sarà deviato su via Cesare Costa per consentire il proseguimento dei lavori.

Il percorso alternativo prevede il transito nelle vie San Cataldo-Costa-Santi-Paolucci (oltre l’area interessata dall’opera) in entrambe le direzioni e l’accesso nel tratto di via temporaneamente chiuso sarà consentito solo ai residenti e a coloro che sono diretti alle attività commerciali di via Paolucci. Via Cesari sarà chiusa nel lato in cui incrocia via Paolucci e avrà accesso e uscita da via Costa.

In questa fase, l’intervento prevede la  demolizione del vecchio muro di cinta in cemento armato della ferrovia dismessa per una lunghezza di circa 180 metri, la ricollocazione e l’adeguamento della filovia, nonché la realizzazione delle corsie e aiuole della futura rotatoria che interessano la sede stradale attuale.

La rotatoria della Diagonale rappresenta il primo intervento di ricucitura della rete viaria cittadina dopo la dismissione della linea ferroviaria storica Milano-Bologna. L’intervento, che ha richiesto un investimento da parte del Comune di Modena di un milione e 50 mila euro e il cui completamento è previsto in primavera, consentirà un collegamento diretto tra il centro e la zona del cimitero di San Cataldo e, da qui, la tangenziale (uscita 12) semplificando la viabilità in quell’area della città.

L’anello della rotatoria avrà un diametro esterno di 48 metri, su tutti i rami sarà presente una corsia singola di immissione e una corsia singola di uscita, a eccezione di via Cesari dove non sarà consentita l’uscita dalla rotatoria, per evitare un sovraccarico di traffico improprio (pesante) diretto su via Emilia ovest e per consentire il mantenimento del transito del filobus che, nella manovra di svolta, richiede spazi maggiori. Via Cesari, tranne che nel tratto terminale a nord, rimarrà a doppio senso di circolazione e l’accesso a questa e a via Ruffini da via Paolucci sarà comunque garantito attraverso via Santi e via Costa. Su tutto il perimetro della rotatoria è previsto un marciapiede di 1,50 metri e ogni ramo sarà attrezzato con isole spartitraffico per gli attraversamenti ciclopedonali. Verrà inoltre realizzato un nuovo collegamento ciclopedonale di ricucitura tra i percorsi esistenti in strada Cimitero San Cataldo e viale Monte Kosica. In particolare, in questo stralcio di lavori, sarà realizzato il tratto ciclopedonale su via Breda, nei pressi della rotatorie e su via Paolucci fino al sottopasso, mentre il percorso sul tratto successivo di viale Montecuccoli fino alla rotatoria con viale Monte Kosica sarà oggetto di un secondo stralcio di lavori.

Azioni sul documento