Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2017 / Luglio / IL SINDACO MUZZARELLI DONA LA “BONISSIMA” A BAS VAN DE GOOR
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

31/07/2017

IL SINDACO MUZZARELLI DONA LA “BONISSIMA” A BAS VAN DE GOOR

Ricevuto a Palazzo Comunale il campione olandese di volley in visita nella "sua" Modena

L'abbraccio dei tifosi, poi quello del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e dell'assessore allo Sport Giulio Guerzoni a nome dell'intera città. È stato ricevuto a Palazzo Comunale questa mattina, lunedì 31 luglio, Bas Van de Goor, campione di pallavolo olandese, protagonista dal '94 al 2000 di stagioni appassionate e vincenti con la maglia gialloblu della Daytona al PalaPanini, tempio del volley italiano. Con lui, accompagnato da Antonio Panini, Maria Carafoli e amici, anche moglie e figli.

Van de Goor non aveva potuto partecipare di persona alla grande festa per i 50 anni del Volley modenese e aveva inviato un video di saluto, in cui diceva che stavo lottando con un linfoma. La scorsa primavera ha annunciato di aver sconfitto la grave malattia e il Bas Van de Goor che ha ricevuto in dono dal sindaco una riproduzione della “Bonissima”, si è presentato allegro e pieno di energie.

Da Muzzarelli, i complimenti per la capacità di battersi sul campo e nella vita, accompagnata da una generosità che lo ha portato a diventare anche fondatore di un'associazione con l'obiettivo di sostenere la pratica sportiva delle persone affette da diabete, un'altra malattia che gli è stata diagnosticata nel 2003.

Il campione ha annunciato di volere tornare al Palapanini con tutta la famiglia a vedere una partita, per mostrare ai figli il calore dei tifosi modenesi e la grande passione di Modena per lo sport di cui è stato uno dei giocatori più forti del mondo.

Bas Van de Goor, nato a Oss, in Olanda il 4 settembre 1971, è stato uno dei più forti giocatori di pallavolo al mondo e con Modena ha vinto due scudetti e tre Champions. Negli stessi anni, nel 1996, ha vinto la medaglia d'oro con l'Olanda alle Olimpiadi di Atlanta, sconfiggendo proprio l'Italia.

Azioni sul documento