Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / MakeitModena / Archivio news / Un workshop di urbanistica sulla città, inaugura la “palestra” di makeitmodena
MakeitModena

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Un workshop di urbanistica sulla città, inaugura la “palestra” di makeitmodena

Da Losanna un gruppo di studenti della École Polytechnique Fédérale si prepara a lavorare su Modena, nei nuovi spazi di via Barchetta

Dopo l’inaugurazione dello scorso 7 maggio, Makeitmodena “è abile” per ospitare il suo primo evento: un'occasione speciale e lunga una settimana intera.

Dal 21 al 27 Maggio 2016, infatti, i 21 studenti del Laboratorio di Urbanistica dell'EPFL, École Polytechnique Fédérale di Losanna, guidati dalla prof. Paola Viganò, urbanista di fama internazionale, saranno ospitati nella nostra città per partecipare ad un worshop intitolato “Modena e le acque: verso un nuovo progetto della città”.

Il tema dell’acqua

Ogni modenese sa quanto questa abbia influito sulla storia e sulla forma urbana della città, e siamo curiosi di vedere come sarà affrontato l’argomento dallo sguardo giovane e fresco di una classe di studenti universitari svizzeri.

 

Dove?

Il luogo che ospiterà le riflessioni e il lavoro sui progetti è la nostra palestra digitale che mette a disposizione non solo i suoi spazi, ma anche l’esperienza degli operatori e gli strumenti che, sicuramente, aiuteranno nella resa di bozzetti e schemi grafici.

Appuntamenti per tutti

Al lavoro di gruppo degli architetti, si affiancheranno anche momenti pubblici aperti alla città: brevi lezioni sulla natura geologica del sottosuolo, sulla nostra storia, e sui progetti che hanno coinvolto Modena e il suo territorio, occasioni di scambio e conoscenza in cui avremo modo di vedere lo spazio urbano e il paesaggio come una risorsa rinnovabile indispensabile, a partire dal quale valutare soluzioni e idee per il nostro futuro.

Gli esiti di questa iniziativa, saranno presentati ed illustrati dagli studenti venerdì 27 maggio presso gli spazi del Palazzo dei Musei, dalle ore 17.00 dove siamo tutti invitati

 

Programma completo