Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2018 / Dicembre / “MODENA 1948”, ALLA DELFINI DI SCENA LA STORIA E PREMI AGLI SCRITTI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

12/12/2018

“MODENA 1948”, ALLA DELFINI DI SCENA LA STORIA E PREMI AGLI SCRITTI

Sabato 15 dicembre dalle 17 alla biblioteca di corso Canalgrande 103 prima una narrazione spettacolo, poi premiazione del concorso letterario dell'Associazione Editori Modenesi

Nel pomeriggio di sabato 15 dicembre, dalle 17 alla biblioteca Delfini di corso Canalgrande 103, va in scena la Storia, e precisamente il 1948, l’anno della grande svolta determinata dalle elezioni politiche del 18 aprile, ma anche l’anno della promulgazione della Costituzione e della neo-costituita Repubblica democratica.

Due le iniziative con cui si ricorderà quell’anno così importante: “I colori della verità - Le elezioni del 1948 nella società modenese”, narrazione spettacolo a cura di Biblioteca Poletti e Archivio Storico comunale, e la premiazione del concorso letterario “Modena, 1948” a cura di Aem, Associazione editori modenesi.

“I colori della verità - Le elezioni del 1948 nella società modenese” è una narrazione-spettacolo a cura di Daniel Degli Esposti e Paola Gemelli che va in scena alle 17 a partecipazione libera e gratuita per tutti fino a esaurimento posti. L’iniziativa rientra nel ciclo "Storia in pubblico", approfondimenti sulla mostra "1948 Italia al bivio. Verità e menzogne di una repubblica inquieta" in corso alla Poletti e all'Archivio storico del Comune di Modena, entrambi a Palazzo dei Musei, fino al 16 marzo 2019.

La performance racconta di come Modena visse la contesa elettorale in vista delle elezioni politiche del 18 aprile ‘48 attraverso la narrazione dello storico Daniel Degli Esposti e la voce di protagonisti di quelle vicende affidata all'attore Federico Benuzzi. Alle fonti dell'epoca si aggiungeranno citazioni scelte dai racconti finalisti del concorso "Modena, 1948" curato da Aem (Associazione editori modenesi).

In una scenografia di tante immagini – per lo più selezionate dal ricco patrimonio documentario della Biblioteca Poletti e dell'Archivio Storico comunale – riecheggerà quel coro di voci dissonanti che inondò case, strade e piazze di Modena nella primavera di 70 anni fa. Muovendosi tra la realtà dei fatti e le interpretazioni delle forze politiche, l'analisi storica consentirà di ricondurre ciascuna voce alla complessa macchina propagandistica di un'Italia al bivio e di valutarne gli effetti sulla comunità modenese. Ricerca storica e scenografie virtuali sono a cura di Paola Gemelli e Daniel Degli Esposti, esperti di Public History e curatori del blog http://www.allacciatilestorie.it

Per l'occasione, sabato 15 dicembre la mostra alla Poletti e all’Archivio a Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino osserva un’apertura straordinaria dalle 15 alle 19.

Alle 18, infine, la Biblioteca Delfini ospita la premiazione del concorso letterario “Modena, 1948”, anche in questo caso a partecipazione libera e gratuita per tutti fino a esaurimento posti.. Il concorso, lanciato in primavera da Aem e Delfini con patrocinio del Comune, aveva come tema il 1948, l'anno della Costituzione italiana. Entro la scadenza del 31 ottobre sono pervenuti numerosi elaborati pubblicati on line sul sito dell’associazione editori modenesi (www.editorimodenesi.it), e votati dal pubblico determinando il responso della giuria popolare.

I tre finalisti sono “La Costituzione attraverso gli occhi di un bambino che sogna…” di Sonia Varroni; “I migliori anni della nostra vita” di Alberto Pellegrino; “Monologo di una settantenne” di Gilberto Coppi. Ai vincitori andrò una Targa, mentre i racconti selezionati verranno pubblicati in un numero speciale della rivista dell'Aem (tiratura 8mila copie) distribuita in piazza Grande e nelle edicole di Modena e provincia.

Partner dell'iniziativa sono Edicola Amica, Centro culturale F. L. Ferrari, Gazzetta di Modena, Archivio storico del Comune. Ha collaborato Modenamoremio.

Informazioni online (www.comune.modena.it/biblioteche).

Azioni sul documento