Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2018 / Settembre / BICI/2 – IN VIA EMILIA EST 1,5 CHILOMETRI DI NUOVA CICLABILE
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

06/09/2018

BICI/2 – IN VIA EMILIA EST 1,5 CHILOMETRI DI NUOVA CICLABILE

Il completamento della ciclovia è stato suddiviso in tre stralci di lavori

Il percorso ciclopedonale di circa 1,5 chilometri che sarà realizzato sul lato sud di via Emilia est andrà a riconnettere tratti già esistenti sulla stessa via, dal percorso immediatamente oltre l’anello della tangenziale (collegato al centro cittadino attraverso il ponte ciclopedonale) fino a via Scartazza.

In particolare, l’intervento sul tratto tra strada Curtatona e via Scartazza, lungo circa 350 metri, sarà realizzato su aree di proprietà comunale e avrà larghezza costante di due metri e mezzo da via Curtatona fino alla rotatoria di via Scartazza, dove sarà ridotta a due metri. All’altezza di via Scartazza il tratto ciclopedonale riservato affiancherà la nuova rotatoria fino a innestarsi su via Scartazza dove verrà realizzato un attraversamento pedonale in modo da permettere di raggiungere la banchina asfaltata presente sul lato est che prosegue fino ai primi insediamenti della zona di recente realizzazione. All’incrocio tra via Emilia est e via Scartazza è stato effettuato il primo stralcio di lavori relativo alla rotatoria, entrata in funzione in modalità provvisoria già da qualche anno. Rimangono da completare le isole spartitraffico della rotatoria e il tombamento del canale Fossa Bernarda interferente con la rotatoria già in parte effettuato. Quest’ultimo intervento verrà ultimato nell’ambito dei lavori del percorso ciclopedonale. Verrà inoltre realizzato direttamente da Hera Luce un nuovo impianto di illuminazione su tutto il tratto, saranno modificate le modalità di scolo delle acque e verrà inserito un pozzetto dotato di valvola antiriflusso prima dello scarico delle acque bianche nel tombamento del canale che impedirà l’allagamento delle aree circostanti in occasione delle piene del Torrente Tiepido.

L’intervento sul tratto da via Fusco e via Caduti sul Lavoro riguarda la realizzazione del percorso ciclopedonale nel tratto compreso tra via Fusco e l’accesso al parcheggio dell’area commerciale Obi, per una lunghezza pari a 460 metri. I lavori sul tratto da via Caduti sul Lavoro e la Fossalta riguardano, nel dettaglio, la realizzazione del percorso ciclopedonale nel tratto compreso tra l’accesso al parcheggio dell’Obi (vicino a viale Caduti sul Lavoro) e via Folloni, in zona Fossalta, per una lunghezza pari a 680 metri. In entrambi i tratti, il percorso ciclopedonale promiscuo sarà realizzato in sede propria esterna alla carreggiata stradale da cui sarà separato attraverso filette alte in calcestruzzo. Avrà larghezza media pari a 2,75 metri, così da garantire l’utilizzo contemporaneo a doppio senso di marcia. Gli interventi prevedono, per la maggior parte dello sviluppo, il tombamento del canale di scolo, in modo da consentire il mantenimento della sede stradale con singola corsia per senso di marcia della larghezza di tre metri e mezzo (oltre a un metro di banchina a lato), dunque idonea al transito del trasporto pubblico.  Verranno realizzate nuove caditoie in banchina per consentire lo scolo sia delle acque della sede stradale sia del nuovo percorso, sarà predisposto a carico del gestore Hera un sistema di illuminazione a servizio sia della strada che della ciclabile e verrà potenziato il sistema delle relazioni tra i due lati della via Emilia est con la predisposizione di sei nuovi attraversamenti pedonali. Vengono confermate le due fermate del trasporto pubblico presenti a valle dell’incrocio con viale Caduti sul Lavoro nei due sensi di marcia, con una parziale riqualificazione della fermata in direzione Castelfranco Emilia che vede la realizzazione di un marciapiede di sbarco rialzato per differenziarlo dall’area del nuovo percorso.

Azioni sul documento