Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Marzo / MUSEI CIVICI, PREMIO “NINO ROSSI" E INVITO A CENA CONVIVIALE
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

05/03/2019

MUSEI CIVICI, PREMIO “NINO ROSSI" E INVITO A CENA CONVIVIALE

Sabato 9 marzo alle 18 in memoria di Gaetano Rossi, fondatore degli Amici dei Musei, si premia la giovane ricercatrice Cecilia Moine. Alle 20, su prenotazione, a tavola a Palazzo

Premio professor Nino Rossi degli “Amici dei Musei” alla giovane ricercatrice Cecilia Moine con presentazione pubblica del lavoro premiato, e serata conviviale con cena a Palazzo dei Musei su prenotazione (palazzo.musei@comune.modena.it – tel. 059 2033125), nell’ambito della rassegna “Primavera ai Musei civici di Modena. Sabato 9 marzo alle 18, a partecipazione libera, in sala ex Oratorio a piano terra di Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino si svolge, infatti, la seconda edizione del “Premio al merito professor Nino Rossi”, a cura dell'associazione Amici dei Musei e dei monumenti modenesi, di cui Gaetano “Nino” Rossi è stato fondatore, presidente e instancabile animatore per vent’anni.

Il riconoscimento va a studenti o giovani ricercatori che si sono distinti nelle discipline storico - artistiche. Quest’anno è stato attribuito a Cecilia Moine, di cui si presenta "La città invisibile. Le trasformazioni di Modena bassomedievale tra contesti archeologici e quotidianità”, frutto della ricerca vincitrice del premio.

Il volume, edito dalla casa editrice bolognese BUP, si propone di raccontare la città bassomedievale, oggi allo stesso tempo presente e invisibile nel tessuto urbano. L’autrice mette in evidenza le dinamiche che portarono alla nascita della città medievale, mettendo a confronto diverse tipologie di fonti: archeologiche, documentarie, architettoniche e urbanistiche. La narrazione inizia con un viaggio a ritroso attraverso le carte storiche, prosegue ricordando le chiese e i monasteri che hanno arricchito e definito lo spazio medievale, ripercorre il corso dei canali cittadini ormai interrati, delimita i quartieri e li popola dei mestieri che vi si esercitavano. La vita quotidiana dei modenesi è raccontata attraverso le abitazioni riportate alla luce dagli scavi, mentre la transizione dall’età di mezzo a quella moderna, fenomeno complesso e ambivalente, è osservato attraverso la vita quotidiana delle monache di San Paolo. Infine, gli oggetti d’uso comune, soprattutto quelli dedicati alla tavola, raccontano la quotidianità dei cittadini e il significato delle loro scelte abituali.

All’appuntamento saranno presenti l’autrice Cecilia Moine, Mauro Librenti, docente tutor della ricerca con Sauro Gelichi, dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, l'assessora Irene Guadagnini e Caterina Rossi Ropa, presidente dell’associazione Amici dei Musei e dei monumenti modenesi.

Sempre sabato 9 marzo, ma alle 20, si svolge l'iniziativa a prenotazione obbligatoria “Invita un amico a cena al Museo”, incontro conviviale promosso dall'associazione Amici dei Musei per vivere il Museo degustando specialità del territorio. L’iniziativa è di fatto un ulteriore omaggio a Rossi “il cui ritratto non sarebbe completo - spiegano gli organizzatori - senza far cenno al calore umano, alla simpatia, all'amore per la cultura e la sua città ben conosciuti da tutti gli amici”. Gaetano “Nino” Rossi è stato un pediatra notissimo in città e, nella sua attività politica, un decano del Consiglio comunale (con continuità dal 1964 al 1999). Il suo impegno nella vita sociale e culturale cittadina lo ha portato anche a fondare e presiedere l’associazione Amici dei Musei e dei monumenti modenesi. Il premio a lui intitolato vuole tramandarne la memoria anche per i valori di cittadinanza attiva per i quali si è speso nella vita pubblica. Il costo per la cena, a cura di Modena Catering, è 35 euro. Prenotazioni palazzo.musei@comune.modena.it - tel. 059 2033125.

Informazioni online sul sito web dei Musei civici (www.museicivicimodena.it).

Azioni sul documento