Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2020 / Ottobre / CICLABILE VIALE INDIPENDENZA PIÙ SICURA, AL VIA I LAVORI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

06/10/2020

CICLABILE VIALE INDIPENDENZA PIÙ SICURA, AL VIA I LAVORI

Da mercoledì 7 ottobre, tra le rotatorie con via degli Inventori e con la tangenziale, riordino segnaletica, collocazione di paletti dissuasori e nuovo attraversamento pedonale

Prendono il via domani, mercoledì 7 ottobre, alcuni lavori di per rendere più sicuro il percorso ciclabile a nord di viale Indipendenza nel tratto compreso tra la rotatoria con via degli Inventori e la rotatoria di accesso alla tangenziale Pasternak.

L’intervento, che non impatterà sula viabilità, prevede il riordino della segnaletica orizzontale e verticale del tratto ciclabile, la collocazione di una serie di paletti dissuasori in corrispondenza dei passi carrabili, in modo da impedire sosta o transito veicolare improprio sulla pista, e la realizzazione di un nuovo attraversamento pedonale all’altezza del civico 32, con abbattimento delle barriere architettoniche e riconnessione tra il percorso ciclopedonale a nord della strada e il parcheggio della Polisportiva Modena est a sud.

L’intervento rientra in un programma di lavori del valore complessivo di oltre 300 mila euro, cofinanziati al 50 per cento attraverso il contributo regionale nell’ambito dei finanziamenti del Piano Nazionale per la Sicurezza Stradale. Sempre nell’ambito dello stesso programma, è in corso di ultimazione un altro intervento in via Berengario all’incrocio con via Bono da Nonantola, dove è stata realizzata un’isola spartitraffico salvagente ed è stata ridisegnata l’intersezione.

L’obiettivo, infatti, è il miglioramento della sicurezza stradale sugli assi ciclopedonali e sugli incroci stradali già individuati come critici  nel territorio urbano per conflittualità tra mobilità ciclopedonale e traffico veicolare. I punti critici sono stati individuati inizialmente nel Piano della Mobilità Ciclabile approvato nel dicembre 2016, documento successivamente integrato e aggiornato dal Pums 2030, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, approvato nel mese di luglio dal Consiglio comunale. Gli snodi sono stati individuati sulla base di un’analisi sui dati di incidentalità relativi alla mobilità ciclabile nell’intero territorio e per ciascuno sono state sviluppate specifiche soluzioni progettuali volte a migliorare le condizioni di sicurezza per la mobilità dolce.

Azioni sul documento