Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2020 / Agosto / PALAPANINI, AL VIA L'INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

21/08/2020

PALAPANINI, AL VIA L'INTERVENTO DI RIQUALIFICAZIONE

Approvato il progetto esecutivo (quasi un milione di euro) per migliorare funzionalità, estetica e sicurezza del Palazzetto dello sport. I lavori nel corso del 2021

Prevede interventi sulla copertura, la messa in sicurezza di scale e infissi, il rinnovo dei bagni per il pubblico, opere per diminuire il rumore e per migliorare l’accesso alle tribune delle persone disabili il progetto esecutivo per la riqualificazione del Palapanini che a cui la Giunta del Comune di Modena ha dato il via libera nei giorni scorsi.

L’intervento, che ha l’obiettivo di migliorare funzionalità, estetica e sicurezza del palazzetto dello sport, ha un valore di 973 mila euro, finanziati con un contributo ministeriale del Fondo sport e periferie per 729 mila 750 euro e con risorse proprie del Comune per i restanti 243 mila 250 euro. L’avvio delle procedure di gara per assegnare l’appalto è previsto nei prossimi mesi e i lavori, che dureranno circa tre mesi, si svolgeranno nel corso del prossimo anno. La delibera è stata approvata su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Andrea Bosi.

Nel dettaglio, il progetto prevede l’impermeabilizzazione della copertura del blocco uffici e del palazzetto per eliminare le infiltrazioni d’acqua e la riqualificazione dei bagni per il pubblico al piano terra e al secondo piano, comprensiva del rifacimento degli impianti idrici ed elettrici, oltre alla realizzazione di un bagno per le persone disabili. Saranno anche sostituiti gli infissi delle uscite di sicurezza del piano terra e delle ampie vetrate del primo piano che caratterizzano i fronti nord e sud prospicienti le scalinate. Le scale esterne saranno oggetto di lavori di ripristino della pavimentazione, particolarmente ammalorata, e delle strutture portanti in cemento armato. Per migliorare l’acustica, saranno sostituiti i pannelli fonoassorbenti su due testate della zona pubblico e, infine, sarà installata una piattaforma elevatrice, in acciaio e vetro, che permetterà alle persone disabili di accedere anche alle tribune e agli uffici del primo piano.

Nel frattempo, è già stata completata la riparazione di una porzione di copertura del tetto dopo la rottura, causata da un atto vandalico, che aveva provocato l’apertura di un varco. Per evitare l’annidamento di volatili, la riparazione, del valore di 400 euro, è stata eseguita con la massima urgenza nei giorni scorsi dalla ditta Canovi coperture.

Azioni sul documento