Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2016 / Luglio / “COLLABORIAMO PER LA RIVITALIZZAZIONE DEL CENTRO”
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

12/07/2016

“COLLABORIAMO PER LA RIVITALIZZAZIONE DEL CENTRO”

Incontro tra il sindaco Muzzarelli, gli assessori Bosi, Rotella e i vertici di Confcommercio Malpighi e Scalzo

Il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, insieme agli assessori al Centro storico Andrea Bosi e alle Attività economiche Tommaso Rotella ha incontrato, lunedì 11 luglio, il presidente cittadino Massimo Malpighi e il segretario comunale Domenico Scalzo di Ascom Confcommercio.

“Un incontro che si inserisce tra quelli periodici finalizzati a individuare strategie comuni e condivise per il rafforzamento delle politiche di rilancio e di rivitalizzazione del nostro centro storico e più complessivamente delle aree commerciali della città”, ha affermato il sindaco ribadendo l’importanza di una piena collaborazione tra tutti i soggetti, in diverso modo, coinvolti nell’ambito di un metodo di lavoro basato su tavoli di confronto”.

Da parte sua, il presidente di Ascom Confcommercio Massimo Malpighi ha affermato il ruolo della politica quale “collante per la rivitalizzazione del centro, che sta diventando più bello e con maggiore appeal turistico” e ha sottolineato come “anche i nostri commercianti avvertono che qualcosa sta cambiando”. Malpighi si è inoltre soffermato sul nuovo Piano del Commercio, confermando “l'opportunità che esso favorisca una piena valorizzazione e uno sviluppo ulteriore dei piccoli esercizi di vicinato”, ha concordato “sulla necessità di prolungare l’orario di apertura del mercato di via Albinelli come strumento ulteriore di potenziamento della sua vocazione commerciale e turistica legata al piano di valorizzazione di piazza XX Settembre, ha espresso infine la necessità per rendere il centro storico più frequentato nelle diverse fasce orarie anche sfruttando aree e immobili dismessi”.

L'incontro si è concluso con un reciproco impegno ad aggiornare l'agenda del confronto nei prossimi mesi.

Azioni sul documento