Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Gennaio / CONSIGLIO /2 – BONISSIMA AL CARABINIERE CHE DONÒ I SANDALI
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

23/01/2019

CONSIGLIO /2 – BONISSIMA AL CARABINIERE CHE DONÒ I SANDALI

La consegna del riconoscimento durante la seduta consiliare di giovedì 24 gennaio. Intanto il sindaco Muzzarelli ha incontrato il comandante interregionale dell’Arma

“Anche nello svolgimento del suo dovere di contrasto dei reati non ha dimenticato la dimensione umana dell’agire a conferma dello spirito con cui l’Arma opera unendo severità e rigore a intelligenza e comprensione delle dinamiche sociali e delle fragilità umane: un esempio - secondo il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli - di come dobbiamo porci di fronte al difficile e inesausto compito di tutelare la legalità e la sicurezza”.

Per questo il carabiniere Cesare Pesaro, che dopo essere intervenuto per sventare un furto, ha donato un paio di sandali al senza fissa dimora senza scarpe che lo aveva commesso, riceverà, insieme ai ringraziamenti della città, la riproduzione della “Bonissima” simbolo della storia sociale e solidale di Modena.

La consegna avverrà alle 17.30 durante la seduta del Consiglio comunale di giovedì 24 gennaio. A porgere al carabiniere la Bonissima saranno la presidente del Consiglio Francesca Maletti e il sindaco Muzzarelli, presenti autorità dell’Arma.

Intanto, nella mattinata di mercoledì 23 gennaio, il sindaco ha incontrato il generale di Corpo d’Armata Enzo Bernardini comandante interregionale del Comando Carabinieri Vittorio Veneto, accompagnato dal comandante provinciale di Modena colonnello Giovanni Balboni.

Il generale Bernardini ha descritto Modena, dove dopo gli studi all’Accademia militare, ha trascorso i primi anni da comandante, “una città bellissima, accogliente e con una grande voglia di fare a tutti i livelli, anche se forse quello che è evidente venendo da fuori, non è altrettanto chiaro a chi ci vive”, ha sottolineato. E al sindaco Muzzarelli che tramite lui ha ringraziato “tutta la struttura dell’Arma per la collaborazione e la presenza preziosa e seria, una presenza che c’è sempre bisogno di rafforzare”, ha confermato di essere “pronto a sostenere le esigenze del territorio”.

Al generale Bernardini che considera Modena una delle tre città, insieme a Padova e Milano, in cui vorrebbe trasferirsi definitivamente il sindaco ha consegnato una copia del libro “Effetto Modena” del fotografo Franco Fontana ricordando che presto la città gli dedicherà una grande mostra, mentre il comandante dei Carabinieri gli ha donato “Il prezzo della fedeltà”, il libro di Roberto Riccardi dedicato al maresciallo Giuseppe Giangrande, Medaglia d’Oro al valor civile.

Azioni sul documento