Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Gennaio / IN CONSIGLIO RANDO (LIBERA) PARLA DEL PROCESSO AEMILIA
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

09/01/2019

IN CONSIGLIO RANDO (LIBERA) PARLA DEL PROCESSO AEMILIA

Intervento della vicepresidente dell’associazione nella seduta di giovedì 10 gennaio. In programma anche la delibera sui fondi per i gruppi consiliari

Sarà dedicata al processo Aemilia la comunicazione in programma nella seduta di giovedì 10 gennaio del Consiglio comunale di Modena affidata a Enza Rando, avvocata e vicepresidente dell’associazione “Libera contro le mafie” che al processo si era costituita come parte civile. L’intervento è previsto alle 18.30, ma la seduta del Consiglio si apre alle 14.30 con le risposte a diverse interrogazioni; appello alle ore 17 per l’esame della delibera che prevede l’assegnazione del primo stralcio delle risorse finanziarie ai gruppi consiliari.

In discussione ci sono anche due ordini del giorno. Il primo, proposto dal Pd, chiede il completamento con una variante urbanistica dell’area residenziale della frazione di Villanova-Quattro Ville, con al centro la costruzione della nuova scuola dell’infanzia e del nuovo campo da calcio comunale.

L’altro, presentato dal gruppo Articolo 1 – Mdp – Per Me Modena che nel frattempo ha assunto il nome di Sinistra Unita Modena, chiede di attivare con urgenza un tavolo istituzionale per misure di contrasto alle operazioni di riciclaggio.

Le interrogazioni sono relative al futuro della chiesa di San Lazzaro (Pd), ai disagi per i residenti di stradello Capitani (Sinistra Unita Modena), al palo con cassette delle lettere di via Respighi (Lega Nord), alla questione contratti di Italpizza (Sinistra Unita Modena), all’area dell’ex Mercato bestiame (Movimento 5 Stelle), alla situazione della Fondazione Modena Arti Visive (Movimento 5 Stelle), all’opportunità di Modena di essere presente a Matera “Città europea della cultura 2019” (Pd), all’utilizzo di risorse in ambito scolastico sulla base di uno specifico emendamento al bilancio (Pd), alla sospensione del servizio di mediazione linguista culturale (Pd), al Servizio civile come occasione di crescita umane e professionale (Pd). Tre interrogazioni, poi, sono relative alla vicenda del salario accessorio dei dipendenti del comparto Ausl Modena e sono state presentate dal Movimento 5 Stelle da Sinistra Unita Modena e dal Pd.

Azioni sul documento