Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2019 / Ottobre / BARRIERE ARCHITETTONICHE, GIÀ EROGATI CIRCA 400 MILA EURO
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

08/10/2019

BARRIERE ARCHITETTONICHE, GIÀ EROGATI CIRCA 400 MILA EURO

Come previsto da una delibera consiliare, in corso l’attività istruttoria delle domande e le verifiche su interventi, invalidità e contributi già ottenuti sui medesimi interventi

Sono 24 i contributi regionali erogati per interventi volti all’eliminazione e superamento di barriere architettoniche eseguiti nelle proprie abitazioni per l’annualità 2018, pari a oltre 113 mila euro.

Se la graduatoria regionale per l’annualità 2018 è andata così ad esaurimento, per il fondo statale, solo recentemente rifinanziato dopo oltre un decennio e per il quale le domande giacenti erano più di 500, sono state notificate comunicazioni di integrazione della documentazione ai primi 150 beneficiari (istanze presentate negli anni 2009-2010-2011 e per lo più incomplete) e al momento sono stati liquidati 59 contributi, per un totale di 257 mila euro.

Le erogazioni di contributi delle risorse nazionali e regionali (oltre un milione e mezzo di euro), a cura degli uffici del settore Urbanistica del Comune d Modena, sono rese possibili dopo che lo scorso 25 luglio il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità la delibera sulle indicazioni operative emendata su proposta del Movimento 5 stelle.

La delibera approvata, oltre a indicare gli aventi diritto, i requisiti, le caratteristiche delle domande e la base di calcolo per stabilire il contributo concedibile, precisava le verifiche tecniche e amministrative da effettuare in fase istruttoria e successivamente, tra le quali quelle con gli enti competenti del certificato di invalidità e, dopo l’emendamento del M5s approvato all’unanimità, anche il controllo di eventuali altri benefici già ottenuti dal privato per il medesimo intervento. Prevedeva, inoltre, controlli successivi sugli interventi di valore superiore ai 12 mila 900 euro nella percentuale del 10 per cento e fino al 5 per cento per quelli di valore inferiore.

Gli addetti comunali sono infatti impegnati nelle attività volte al completamento delle istanze per l’erogazione dei contributi, con sopralluoghi per verificare gli interventi realizzati, controlli sui certificati di invalidità in collaborazione con l’Ausl, approfondimenti con gli uffici Inps e verifiche delle posizioni con la direzione Inail per evitare che il destinatario abbia già beneficiato di altri contributi per lo stesso intervento.

Delle 150 richieste per il contributo statale in fase istruttoria, in particolare, i sopraluoghi effettuati dai tecnici per la verifica e il controllo degli interventi effettuati dai privati già completati sono stati 29 e altri 15 sono previsti nelle prossime settimane. I controlli effettuati sui certificati di invalidità, in collaborazione con l’Ausl sono stati 137 e 11 gli accertamenti e le verifiche riguardanti certificazioni rilasciate ai sensi della legge 104/1992. Sono inoltre in corso le verifiche e gli approfondimenti con gli uffici Inps su cinque istanze presentate. Tutte le posizioni dei richiedenti sono state verificate con la direzione Inail per evitare che il destinatario abbia già beneficiato di altri contributi per lo stesso intervento. Attualmente le rinunce ai contributi per interventi non realizzati pervenute all’Amministrazione sono sette.

Molti fascicoli risultano incompleti e gli addetti comunali invitano i cittadini che hanno ricevuto o che riceveranno comunicazione a prendere contatti con gli uffici competenti ( tel 059-2032203, 059- 2032308, 059- 2253203, 059-2032256) per completare la documentazione o comunicare formale rinuncia al contributo nel caso non si fosse in possesso della documentazione prevista dalla legge.

Per l’annualità 2019, la Regione Emilia Romagna ha assegnato al Comune altri 174 mila euro, che verranno erogati nella primavera 2020 a chiusura della graduatoria e a seguito dei necessari controlli degli uffici. Per il contributo statale, invece, nei mesi di ottobre e novembre gli uffici procederanno alla notifica a mezzo messo comunale di comunicazioni a circa 100 ulteriori beneficiari in graduatoria, annualità 2019, per oltre 400 mila euro.

Azioni sul documento