Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Sala Stampa / Archivio Comunicati Stampa / 2020 / Luglio / SCHIANTO, SOCCORRE L’AMICO FERITO MA GUIDAVA UBRIACO
Sala Stampa

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

09/07/2020

SCHIANTO, SOCCORRE L’AMICO FERITO MA GUIDAVA UBRIACO

La Polizia locale interviene in via Divisione Acqui per l’incidente di un 21enne. Denunciato il conoscente arrivato poco dopo: aveva un tasso alcolico quasi il doppio del consentito

Ha raggiunto l’amico che era rimasto coinvolto in un incidente stradale ma, quando è arrivato sul posto, la Polizia locale di Modena ha scoperto che stava guidando in stato di ebbrezza, con un tasso alcolico quasi il doppio del consentito. Per un 22enne modenese è scattata quindi la denuncia, mentre sono in corso gli accertamenti sull’altro ragazzo, di un anno più giovane, che poco prima si era schiantato con l’auto. L’episodio è avvenuto in via Divisione Acqui, all’altezza del parco dei Fiori recisi, intorno alle 22 di mercoledì 8 luglio, mentre le pattuglie erano impegnate in un controllo serale sulle principali vie cittadine con l’obiettivo di contrastare il fenomeno della velocità elevata.

L’incidente del 21enne non ha coinvolto altri veicoli e ha visto la sua Peugeot 308 terminare la corsa contro il muretto; l’urto è stato piuttosto violento, tanto che il motore è stato sbalzato dalla carrozzeria, terminando a diversi metri di distanza. In via Divisione Acqui sono intervenuti due equipaggi del Comando di via Galilei e l’Infortunistica ha avviato gli accertamenti sul sinistro, mentre i vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l'area e un’ambulanza del 118 ha preso in cura il conducente, accompagnandolo al pronto soccorso dell’ospedale di Baggiovara per le contusioni riportate. Gli esami clinici consentiranno di stabilire se il 21enne, anch’esso residente in città, avesse assunto alcol o altre sostanze.

Subito dopo lo schianto, sul luogo è sopraggiunto un altro ragazzo, un 22enne al volante di una Bmw, amico dell’automobilista ferito. Il giovane, apparso in stato di presunta alterazione, è stato sottoposto dagli operatori all’alcoltest, dal quale è risultato un tasso di alcol nel sangue pari a 0,98 grammi per litro (il limite è 0,5). Di conseguenza gli è contestato il reato definito dall’articolo 186 del Codice della strada e gli è stata ritirata la patente. Il mezzo non è stato sequestrato, invece, perché non di sua proprietà.

Sarà ora l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare l’eventuale sanzione penale a carico del 22enne (l’ammenda va da 800 a 3.200 euro) e gli addebiti accessori, tra i quali la detrazione dei punti e la durata della sospensione del documento di guida da sei mesi a un anno. L’ammenda potrà anche essere aumentata da un terzo alla metà, dal momento il fatto è stato commesso nelle ore notturne (dopo le 22 e prima delle 7).

Inoltre qualche ora prima, intorno alle 19, la Polizia locale era intervenuta su un altro incidente, avvenuto all’incrocio tra via Monte Kosica e via Galvani, fortunatamente senza feriti. Secondo la prima ricostruzione, lo scontro ha coinvolto un autobus urbano di Seta, condotto da un 54enne modenese, e una Seat Leon guidata da un 32enne marocchino, anch’esso residente in città. L’Infortunistica sta svolgendo le verifiche sul sinistro, grazie anche al supporto delle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona che permetteranno di definire la dinamica dell’urto.

Azioni sul documento