L'obiettivo principale del progetto che viene proposto ogni anno scolastico dal Multicentro Salute Ambiente /Rete Città Sane OMS del Comune di Modena (avviato nell’anno scolastico 2007/08) è quello di sviluppare azioni a carattere collettivo per contrastare il fenomeno dell'obesità infantile insieme alla promozione dell'attività motoria destrutturata seguita da personale qualificato nei bambini delle scuole primarie.

Il progetto si prefigge anche di promuovere la mobilità sostenibile attraverso la proposizione di percorsi casa/scuola, visite ad attività nei parchi della città anche attraverso la proposta di giochi all'aperto da attuarsi durante l'anno scolastico ed in particolar modo nel periodo primaverile.

E' inoltre prevista la somministrazione della merenda sana a scuola e di altre azioni di educazione alimentare in collaborazione con l’AUSL ed un'attività di monitoraggio da parte di UNIMORE.

Le Azioni/Attività
  • attivazione di percorsi di attività fisica destrutturata in orario scolastico ed extra-scolastico rivolti alle classi delle scuole coinvolte in relazione allo spazio disponibile;
  • predisposizione di un percorso di orienteering presso le aree dei Parchi cittadini per le classi 5 al fine di promuovere l’utilizzo delle aree verdi per le attività ludiche anche al di fuori dell’orario scolastico;
  • promozione di momenti pubblici associati a manifestazioni sportive o di promozione del territorio che comunque presuppongono il movimento all’area aperta e la scoperta dei luoghi della Città (biciclettate, camminate, visite a fiere o mercati);
  • promozione di momenti ludici anche con la collaborazione delle famiglie in occasione dei quali si svolgono i giochi di una volta;
  • percorsi di mobilità sostenibile (percorsi casa-scuola), con il coinvolgimento dei genitori e delle associazioni del territorio che si occupano di mobilità sostenibile;
  • realizzazione materiali informativi per promuovere il movimento, lo sport e la corretta alimentazione;
  • promozione del consumo di frutta, verdura ed alimenti salutari attraverso la distribuzione della merenda sana;
  • promozione dei sani stili alimentari attraverso incontri con gli esperti del Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione dell’AUSL di Modena;
  • promozione dei corretti stili di vita attraverso incontri dei genitori con i Medici Pediatri; la realizzazione di gadgets;
  • in collaborazione con Memo e Coldiretti vengono proposti itinerari didattici sul tema della corretta alimentazione, rivolti sia alla scuola d'infanzia che alla scuola primaria.
Durata e svolgimento del Progetto

Si è soliti fissare l’inizio del progetto nel mese di ottobre, in occasione del mese “walk to school”, aseguire le altre attività - solitamente a partire dal mese di marzo, per tutta la primavera fino alla fine della scuola. Talvolta, quando le condizioni atmosferiche impediscono lo svolgimento delle attività all’aperto, è stato scelto di continuare il calendario primaverile anche nei mesi di settembre e ottobre. Possono partecipare alle attività tutte le classi della scuola, nei limiti della capacità delle strutture messe a disposizione per l’espletamento delle stesse.

Soggetti coinvolti

Il progetto è realizzato dal Comune di Modena (MUSA) e rete Città Sane OMS in collaborazione con:
AUSL Modena - Dipartimento di Sanità Pubblica e Servizio Igiene Alimentare e Nutrizione
UNIMORE – Dipartimento di Scienze Biomediche, Metaboliche e Neuroscienze
UISP - Comitato Provinciale di Modena
Cir-Food - Cooperativa di Ristorazione
Istituzioni Scolastiche coinvolte
Parmareggio
Coldiretti
Tetrapak
Nel corso delle dieci edizioni del progetto, le scuole aderenti sono sempre state confermate e si sono aggiunte anche nell’ultimo anno richieste di adesione o di ampliamento.

Descrizione delle attività
Attività fisica

Attività fisica destrutturata. Sono previsti incontri settimanali con il personale qualificato di UISP per le classi a scelta della scuola, sia in orario scolastico sia in orario extra-scolastico. L’attività svolta sarà prevalentemente di tipo destrutturato; si privilegeranno i giochi di una volta per insegnare anche ai bambini di origine straniera le tradizioni locali. Gli incontri si terranno nei giardini/cortili delle scuole e nelle palestre. Nel coinvolgimento delle classi interessate, si terrà conto della numerosità del gruppo e dello spazio che la scuola è in grado di mettere a disposizione. Il programma è un’ottima opportunità di integrazione tra bambini di varie nazionalità.

Orienteering. L'orienteering o sport dei boschi, consiste nell'effettuare un percorso predefinito caratterizzato da punti di controllo chiamati "lanterne" e con l'aiuto esclusivo di una bussola e di una cartina topografica molto dettagliata a scala ridotta che contiene particolari del luogo da percorrere. Spesso i luoghi di svolgimento sono i boschi ma possono anche essere utilizzati gli ambienti naturali in generale e si può gareggiare anche nei centri storici. Un percorso standard consiste nella partenza, punti di controllo indicati tramite cerchi (centrati nell'oggetto da trovare) uniti tra loro da linee immaginarie (dove ogni partecipante ricava il percorso da sé) e caratterizzati da numeri che indicano l'ordine di percorrenza, un punto d'arrivo.In accordo con gli insegnanti e gli operatori della UISP gli incontri di orienteering riguarderanno le classi 5 e la scuola media per favorire percorsi destrutturati di attività attraverso il gioco all’aperto finalizzati ai processi di integrazione tra i bambini e genitori di diverse culture.Il gioco sarà realizzato con la collaborazione degli operatori della UISP e coordinate da una Guida Ambientale Escursionista esperta nell’organizzazione di attività di questo tipo. Il teatro di azione sono i Parchi Cittadini. Solitamente un incontro ha una durata di 1.5-2 h, e coinvolge una classe (circa 25 alunni) alla volta. Per consentire lo svolgimento del gioco, i bambini saranno divisi in squadre alle quali verranno consegnate:una mappa del giardino - opportunamente elaborata per l’evento specifico con la segnalazione delle lanterne da cercare euna bussola per facilitarli nelle operazioni di gioco. Il gioco si conclude con la premiazione della squadra che ha raggiunto il punteggio più alto.

Le Feste di Fine Anno. È tradizione, per le scuole primarie di Modena, che alla fine dell’anno si organizzi un momento ludico-ricreativo con il coinvolgimento delle famiglie per festeggiare la fine dell’anno scolastico trascorso. In occasione della Festa di Fine Anno, inoltre i bambini hanno occasione di esibire quanto appreso dai vari laboratori (creativi, musicali, artistici, sportivi) che hanno seguito durante l’anno. In accordo con gli insegnanti e i Comitati del genitori, Informa a Scuola è presente anche alla festa con la proposizione di momenti di gioco che i bambini hanno avuto modo di perfezionare durante l’arco della primavera in occasione degli incontri settimanali. Nello scorso anno scolastico Parmareggio si è reso disponibile a fornire la merenda sana in occasione delle feste di fine anno distribuendo 4809 merende in 17 scuole primarie.

Le uscite con i genitori. Generalmente riguardano le iniziative della domenica che mirano al coinvolgimento della comunità cittadina o rionale. Si tratta di biciclettate, camminate, partecipazione a Fiere che promuovono il movimento per bambini. Queste occasioni servono anche a fare avvicinare i genitori stranieri all’offerta di iniziative e/o opportunità di svago che la Città offre loro.

Vado a scuola in modo sostenibile. I percorsi di mobilità sostenibile nascono con l’esigenza delle Città di incentivare lo spostamento delle persone attraverso l’utilizzo di mezzi che producono un basso impatto ambientale al fine di ridurre le congestioni del traffico e tutte le conseguenze derivate. Nel caso dei percorsi di “Vado a scuola in modo sostenibile” rimane fermo il principio del rispetto dell’ambiente con l’aggiunta che si favorisce il movimento fisico attraverso il camminare, così iniziando ad insegnare ai futuri automobilisti l’importanza dell’utilizzo dei mezzi sostenibili. I percorsi inizieranno ad essere attivi a partire dal mese di ottobre in cui ricade la Giornata Mondiale Walk to school fino alla fine dell’anno scolastico. L’organizzazione di questi percorsi è realizzata grazie al coinvolgimento delle associazioni sul territorio e dei Quartieri.
Nell'anno scolastico 2018/2019 (ultimo anno in cui sono stati attiviati i percorsi, poi sospesi caausa emergenza sanitaria) i percorsi sostenibili casa-scuola hanno visto il coinvolgimento di questi plessi:
- Rodari
- M. L. King
- Palestrina
- Saliceto Panaro
- Giovanni XXIII
- Scuola Secondaria di Primo Grado Cavour
- Anna Frank, Begarelli
- Gramsci
- Collodi
- Bersani.
Non aderiscono a Informa a Scuola ma partecipano al walk to school:
- Scuola Secondaria di Primo Grado Cavour, Scuola Secondaria di Primo Grado Calvino
- Scuole d'Infanzia: S. Panaro, Collodi, Albareto, Saluzzo, Buon Pastore
Tot. Mediamente 700 bimbi.
Inoltre, nell'anno scolastico 2015/16 i percorsi sostenibili casa-scuola hanno visto il coinvolgimento di alcuni plessi per la realizzazione sperimentale di alcune giornate di Bike to School organizzato con Servizio Sport nell'ambito delle iniziative legate al Giro d'Italia. In questa occasione, ai bambini aderenti, è anche stata somministrata la merenda sana a cura di Parmareggio. Hanno aderito:
- Scuola Media Carducci
- Scuola Primaria Bersani
- Scuola Primaria Gramsci
Per un totale complessivo di circa 170 bambini/ragazzi (4 giornate di attività complessive).

Educazione alimentare e sani stili di vita

Il Programma Merenda Sana. Questo intervento è stato curato da Cir-Food e prevede la distribuzione della merenda a base di frutta e yogurt settimanalmente a tutti i bambini delle scuole coinvolte. Il programma nasce dall’esigenza di aumentare il consumo di frutta e di alimenti salutari da parte dei bambini, per i benefici che ciò comporta sulla loro salute. Nell'anno scolastico 2018/19 la merenda è stata distribuita a 5350 alunni in 18 scuole primarie.
Incontri con gli esperti sanitari. Il programma è rivolto ai genitori, con attenzione a quelli stranieri. In occasione di questi incontri, gli operatori sanitari (pediatri, alimentaristi, igienisti ecc.) illustrano ai genitori le regole più adatte perché i loro figli possano avere una crescita sana. Gli incontri sono anche finalizzati a eliminare i tanti luoghi comuni negativi che spesso interessano i modi di fare di alcune culture di minoranze.
Diffusione dei risultati. Alla fine del programma sarà organizzato un momento formativo con genitori e insegnanti e operatori pubblici per diffondere i risultati raggiunti dal progetto e proporre il progetto come esempio di buona prassi a quanti lo richiederanno.
Realizzazione di promozione del progetto e realizzazione di gadgets. All’interno del progetto sarà rivista la promozione grafica, prevedendo anche la presentazione in apposita conferenza stampa. Saranno realizzati alcuni gadget per il lancio di messaggi coerenti con lo spirito del progetto.
Incontro di coordinamento e co-progettazione. Rivolto ai/alle docenti, stimabile in 2 ore circa e realizzabile presso le sedi scolastiche.
Distribuzione del questionario di valutazione alle famiglie della classi seconde per proseguire il monitoraggio.
Merenda sana presso le Scuole Primarie Pascoli e Cittadella
18 e 25 maggio 2022
Scarica la locandina dell'iniziativa

Scarica i materiali del Webinar "Progetto Informa a Scuola" che si è svolto il 20 maggio 2021 con la collaborazione di UNIMORE e AUSL:

Adesione ad Informa a Scuola per l'anno scolastico 2021/2022

Questa pagina ti è stata utile?