Passi di libertà

Mostra iconografico-documentaria

La strada fatta e quella ancora da fare per la piena cittadinanza delle donne.

Dalla conquista del voto nell'Italia liberata dal Fascismo, ai diritti civili e sociali enunciati nella Costituzione, alle lotte per l'applicazione degli stessi e per la valorizzazione delle differenze di genere e l'autodeterminazione femminile. Un cammino compiuto in 70 anni, che fa i conti con la storia millenaria del concetto di cittadinanza da sempre esclusivamente maschile. 

La mostra restitutisce una storia collettiva sintesi di policrome memorie individuali, fatte di lavoro quotidiano, dentro e fuori casa, di impegno politico nel sindacato, nei partiti e soprattutto nelle associazioni femminili.

Faticosissime doppie e a volte triple appartenenze, che sono state spesso la rete che ha reso efficaci le lotte e possibili conquiste.

Un'eredità che questa mostra "rivela"  e che vogliamo trasmettere alle giovani generazioni.

 

Mostra a cura di:

Elena Falciano, Archivio e Fototeca Spi CGIL Reggio Emilia

Caterina Liotti, Centro documentazione donna Modena

 

Saluti:

Francesca Maletti, Presidente del Consiglio comunale

Irene Guadagnini, Assessora Pari Opportunità Comune di Modena

 

Interverranno:

Daniela Pellacani e Vittorina Maestroni del Comitato promotore

Tamara Calzolari, segretaria CGIL Modena,

Laura Piretti, Udi nazionale

 

Saranno presenti:

Gabriella Dionigi, Spi CGIL Emilia Romagna

Alfredo Sgarbi, segretario Spi CGIL Modena

Maria Nella Casali, Spi CGIL Reggio Emilia

Aude Pacchioni, presidente ANPI e le curatrici della mostra

 

 Info:

Centro documentazione donna - tel. 059 451036

SPI Cgil - tel. 059 326294

 

 

Palazzo Municipale

Sala dei passi perduti

Piazza Grande - Modena

 

Inaugurazione della mostra venerdì 19 maggio 2017 ore 10.00

seguirà alle ore 11.00 visita guidata della mostra e brindisi augurale

 

La mostra è visitabile dal 19 maggio al 1 giugno dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 19.00

Sabato 20 maggio dalle 19.00 alle 23.00

venerdì 2 giugno dalle 10.00 alle 12.00