Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Eventi / EVENTI 2017 / Gli ebrei sono matti
Eventi

Mese Modena magazine

« aprile 2019 »
aprile
lumamegivesado
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30
Cerca evento

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Gli ebrei sono matti

Rassegna: quarta edizione de "La corsa di fuochi"

Per questa quarta edizione de "La corsa dei fuochi" è stato scelto come filo conduttore il tema della comunità e dei diritti nelle loro diverse declinazioni e implicazioni.
Dalla crisi sociale indagata nelViolino del Titanic al racconto intimo e condiviso delle vite private in Uscio e bottega del Funaro; dalla storia tragica della Shoah de Gli ebrei sono matti (Teatro Forsennato) alle domande sulla comunità europea di Mad in Europe (Angela Demattè, Premio Scenario 2015).
Una parte fondamentale della stagione è dedicata ai diritti civili, in particolare a quelli delle donne, che inizia con la nuova produzione Drama Uomini in scadenzache debutterà al Mercato Albinelli il 25 novembre. Novità di quest’anno è il ciclo di incontri/spettacoli “Andare a ripetizione”, un altro modo di fare comunità: confronto, conoscenza e allargamento della comunità teatrale.
Protagonisti di questo ciclo saranno Massimiliano Civica,Carla Pollastrelli (premio Ubu 2015), Rita Frongia e Eugenia Casini Ropa.

 

Consulta il programma completo della rassegna di spettacoli


 Spettacolo del giorno:

GLI EBREI SONO MATTI

Spettacolo teatrale del Teatro Forsennato

con Dario Aggioli, Guglielmo Favilla

costumi e scene Arianna Pioppi, Medea Labate

maschere realizzate in gioventù da Julie Taymor

organizzazione Carla Damen

aiuto regia Eleonora Leone

ideato e diretto da Dario Aggioli

 

Durante il ventennio fascista, Enrico viene ricoverato in un manicomio in una clinica vicino Torino, lontano dai suoi cari, dalla sua città e dai discorsi del Duce, da lui tanto amati.
Ferruccio ebreo livornese, laureato a Roma costretto a fuggire per l’ennesima volta, viene ricoverato in un manicomio vicino al confine, sotto un altro nome: Angelo. Il professore che
dirige la casa di cura per insegnargli a comportarsi come un malato di mente, lo mette in stanza con Enrico, uno dei più innocui tra i degenti. Ferruccio per imparare ad essere un altro, si confronta con Enrico che non riesce ad essere più se stesso da tempo.
Un matto vero fascista e un matto falso ebreo raccontano la tragedia delle leggi razziali attraverso la comicità della situazione.
Lo spettacolo si ispira ad un evento veramente accaduto: nella casa di cura per malattie mentali “Villa Turina Amione”, l’allora direttore, il professor Carlo Angela, padre del noto
presentatore televisivo, offrì rifugio a numerosi antifascisti ed ebrei, confondendoli con i degenti.
Per raccontare la patologia di Enrico, un tipo di demenza romanzata con tratti autistici, verranno utilizzate alcune particolari maschere realizzate in gioventù da Julie Taymor, regista di Titus e di Frida. Lo spettacolo è dedicato alla memoria del prof. Ferruccio Di Cori.

 

 



Spettacoli, Teatro
Ingresso 8 euro; ridotto studenti e coworker DOT 6 euro; (abbonamento libero a 4 spettacoli euro 28 (intero), euro 19 (ridotto). Per info e prenotazioni 328/1827323
Dal 22/01/2017
Al 22/01/2017
Dove
Drama Teatro
Via Buon Pastore, 57
Orario

ore 18.00

Per informazioni
Tel: 328/1827323
https://dramateatro.wordpress.com/2016/10/23/la-corsa-di-fuochi-programma/
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal