Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Eventi / EVENTI 2017 / Il medico di campagna
Eventi

Disposizioni per contrastare il Coronavirus

nuovo coronavirus

Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.
I provvedimenti del Dcpm del 4 marzo 2020 sono validi fino al 3 aprile.

« aprile 2020 »
aprile
lumamegivesado
1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30
Cerca evento

Misure urgenti di contenimento del contagio da Covid-19.
Sono sospese le manifestazioni organizzate, gli eventi in luogo pubblico o privato, compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo, religioso e fieristico, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico.
Sono chiusi i musei, le biblioteche e gli archivi, le aree e i parchi archeologici e i complessi monumentali.
Per informazioni sui provvedimenti consulta la pagina dedicata

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il medico di campagna

Rassegna: Spazio aperto - inediti e riscoperte

Il medico di campagna
(Médecin de campagne)   
(Francia 2016) di Thomas Lilti - 102'


In un piccolo paesino di campagna, tutti gli abitanti contano su Jean-Pierre: il medico che ausculta, guarisce e rassicura chiunque, giorno e notte, sette giorni su sette. Malato a sua volta, Jean-Pierre sarà costretto a chiamare Nathalie, una giovane dottoressa arrivata in paese dall'ospedale per assisterlo. Riuscirà la giovane ad adattarsi alla nuova vita di paese e a sostituire colui che ha sempre creduto essere insostituibile? Dopo il grande successo di Hippocrate, racconto di formazione in corsia, Thomas Lilti torna di nuovo a parlare di medicina puntando lo sguardo sulla provincia francese, trascurata dai servizi pubblici e disorientata dagli effetti della globalizzazione. Ex internista, l'autore francese prosegue la sua riflessione sul corpo medico passando dalla città alla campagna, dai medici ospedalieri ai cavalieri solitari delle zone rurali. E solitario è pure il suo protagonista, medico di campagna infaticabile che lavora sette giorni su sette fino allo sfinimento e fino a quando un cancro non lo obbliga a fermarsi. Una pausa che converte il medico in malato e permette al regista di insistere sul legame che esiste tra medico e paziente, confrontando due distinti approcci alla medicina: uno tradizionale ed empirico, l'altro metodico e scientifico. Lilti sottolinea l'importanza della parola, quella officinale che i protagonisti rivolgono a una giovane donna incinta, a un bambino in ambasce, a un vecchio uomo moribondo. Ambasciatore, sullo schermo e negli ambulatori, di una medicina narrativa che fortifica la pratica clinica e migliora l'efficacia della cura, l'autore colma le lacune (emozionali) della scienza accomodando al cuore della storia due medici votati al paziente che si spostano, ascoltano, auscultano, confortano, alleviano, sostengono, accompagnano dimostrando una conoscenza intima dei loro assistiti, forgiata da una relazione di fiducia e prossimità.

 

       

Per il programma completo delle proiezioni www.circuitocinema.mo.it/sala-truffaut



 




Associazione Circuito Cinema Comune di Modena Assessorato alla cultura e beni culturali
Cinema, Video e Proiezioni
l'accesso è consentito ai soli soci Truffaut. Costo della tessera annuale obbligatoria 3,00 euro. Ingresso intero 5, ridotto euro 4 per soci ARCI, ACLI, AICS, ENDAS. Ingresso prime visioni euro 6, ridotto 5 per soci ARCI, ACLI, AICS, ENDAS
Dal 21/01/2017
Al 22/01/2017
Dove
Sala Truffaut c/o Palazzo Santa Chiara
via degli Adelardi, 4
Orario

sabato ore 20.45 (versione doppiata); domenica ore 18.30 (versione doppiata)

Per informazioni
Tel: 059/236288
http://www.circuitocinema.mo.it/sala-truffaut
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal