Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Tu sei qui: Home / Eventi / EVENTI 2019 / Manifesti e dintorni: mobilitazione e rivoluzione dal ‘48 al ‘68 in Italia
Eventi

Mese Modena magazine

« luglio 2019 »
luglio
lumamegivesado
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31
Cerca evento

Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Manifesti e dintorni: mobilitazione e rivoluzione dal ‘48 al ‘68 in Italia

ciclo di iniziative collegate sulla mostra '1948 Italia al bivio. Verità e menzogne di una Repubblica inquieta'

La mostra
Le elezioni del 18 aprile 1948 segnarono una svolta nella politica interna italiana e nella collocazione internazionale del Paese. E proprio a quel momento cruciale per la nuova Repubblica e la democrazia, al Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino dal 14 settembre, la biblioteca civica d’arte Poletti e l’Archivio storico del Comune di Modena dedicano la mostra “1948 L'Italia al bivio. Verità e menzogne di una Repubblica inquieta” e una serie di eventi collaterali con gli attori di Ert, Emilia Romagna Teatro.
Diverse le domande all’origine del progetto della mostra: Quale era il clima nelle città in quel momento cruciale? Come veniva attuata la propaganda elettorale? Come si confrontavano le diverse 'verità' dei partiti in competizione? A questi quesiti l’esposizione, che mira a rendere il clima politico-sociale di un Paese uscito dalla guerra e lacerato sul futuro, risponde con manifesti, volantini, opuscoli, giornali murali, fumetti, cartoline, quotidiani, riviste e documenti d’archivio che ripropongono le mille diverse e contrapposte verità e le promesse sul futuro del Paese.
La mostra, in controluce, consente anche di confrontare le forme del conflitto politico impiegate in un passato in cui dominava la parola (parlata e stampata) con un presente caratterizzato dalle nuove tecnologie digitali.

 

Iniziativa del giorno

ore 17.00, Palazzo dei Musei, Sala ex Oratorio

La comunicazione politica, che un tempo si chiamava propaganda ed era confinata soprattutto ai periodi della campagna elettorale, sembra oggi essere l’attività principale del “fare politica”, con tutti i mezzi e in ogni periodo dell’anno e della giornata. Ma come si è arrivati a questo? Quali le continuità e quali i momenti di più forte discontinuità nella storia politica italiana? Da quando la comunicazione politica ha assunto un peso così rilevante? E perché la parola “propaganda” viene in genere utilizzata solo in senso negativo e dispregiativo?

Ne discuteranno Chiara Ottaviano e William Gambetta a partire da due anni cruciali, il 1948 e il 1968, che segnano simbolicamente forti cesure nel passato della Repubblica. Senza tralasciare i profondi mutamenti degli anni Ottanta, con l'irrompere massiccio della televisione e delle agenzie pubblicitarie esterne ai partiti, la riflessione approderà all'odierno dilagare di Internet e dei social nel campo della comunicazione politica.

 
Apertura straordinaria della mostra 1948 Italia al bivio. Verità e menzogne di una Repubblica inquieta dalle ore 15.00 alle 19.00 .


 

Prossime iniziative collegate alla mostra

sabato 9 febbraio 2019
ore 15.00 / 18.00 - Per le strade della verità. Trekking storico in città e visita guidata alla mostra
a cura di Paola Gemelli (gratuiti su prenotazione)
Apertura straordinaria della mostra ore 15.00 / 19.00

sabato 9 marzo 2019
Biblioteca Delfini, Sala conferenze
ore 17.00 / 19.00 - “Un giorno bellissimo”. Il 2 giugno 1946 visto dalle donne
Narrazione-spettacolo di e con Chiara Continisio . Suoni e immagini di Pietro Cuomo
Apertura straordinaria della mostra ore 15.00 / 19.00

 

 

 

 

Spettacoli, Altri eventi
ingresso gratuito
Dal 26/01/2019
Al 26/01/2019
Dove
Sala ex-Oratorio di Palazzo dei Musei
viale Vittorio Veneto, 5
Orario

dalle ore 17.00

Per informazioni
Tel: 059/2033372
https://www.comune.modena.it/biblioteche
Aggiungi l'evento al calendario vCal
iCal