Sportelli Non da soli

Sportello di ascolto e fondo per il risarcimento alle vittime di reato per danni materiali derivanti da alcune fattispecie di reati

Data di pubblicazione:

04-03-2021

Sportelli Non da soli

Sportello di ascolto e fondo per il risarcimento alle vittime di reato per danni materiali derivanti da alcune fattispecie di reati (scippi, borseggi, furti in abitazione, furti su auto in sosta) - FONDO DI AIUTO ALLE VITTIME DI ALCUNE FATTISPECIE DI REATO (D.G. n. 676/2020)

Rientra tra le diverse iniziative del Comune di Modena realizzate per la prevenzione dei reati e per l'aiuto alle vittime, anche in collaborazione con le Forze di Polizia nell'ambito di un protocollo d'intesa finalizzato a migliorare i servizi di aiuto alle vittime.

Servizio rivolto a vittime  che hanno subito danni materiali a causa di alcune fattispecie di reato ( scippo o borseggio, furto o tentato furto in appartamento e/o garage; ; furto o tentato furto su autoveicolo; furto di documenti o targhe relative ad autoveicoli o ciclomotori).

ENTITA' DEL RISARCIMENTO

Possono beneficiare del Fondo le persone fisiche, cittadini italiani e stranieri (in possesso di regolare permesso di soggiorno o carta di soggiorno):

- residenti o domiciliati nel Comune di Modena, per fatti accaduti sia sul territorio comunale che fuori dal territorio comunale,

- non residenti/domiciliati nel Comune di Modena per fatti accaduti sul territorio comunale,

che siano rimaste vittime di reati predatori, come sotto descritti, e che abbiano sostenuto spese relative a:

  1. riparazioni di danni materiali arrecati alla propria abitazione, domicilio o residenza, (porta ingresso, portafinestra, finestra) e/o a sue pertinenze, a seguito di effrazioni per furto o tentato furto o sostituzioni in caso di danni irreparabili. I danni devono essere adeguatamente documentati. E'  previsto un risarcimento del 70% della spesa ammissibile fino ad un massimo di € 300,00;
  2. sostituzione della serratura e rifacimento delle chiavi della propria abitazione, domicilio o residenza, e/o sue pertinenze, qualora a seguito di furto, scippo o borseggio sia avvenuto anche il furto delle chiavi.  E' previsto un risarcimento del 70% della spesa ammissibile fino ad un massimo di € 200,00;
  3. sostituzione della serratura o del vetro dei finestrini dell'autoveicolo a seguito di furto o tentato furto su autoveicolo, e riproduzione delle chiavi dell''autoveicolo a seguito di furto delle stesse. E' previsto un risarcimento del 70% della spesa ammissibile fino ad un massimo di € 150,00;
  4. duplicazione dei seguenti documenti personali rubati: carta di identità, patente di guida, passaporto, permesso/carta di soggiorno. E'  previsto un risarcimento pari al 100% delle spese sostenute per il rifacimento della carta di identità e la patente di guida, ed un risarcimento del 70% delle spese sostenute per il rifacimento del permesso/carta di soggiorno e del passaporto;
  5. duplicazione di documenti o targhe relative ad autoveicoli o ciclomotori, intestati alla vittima, a seguito di furto. E'  previsto un risarcimento pari al 100% delle spese amministrative sostenute ad esclusione delle commissioni di agenzie pratiche auto.

Per le eventuali spese per fotografie di rifacimento documenti di identità è previsto un risarcimento forfettario di € 5,00 in assenza di documento di spesa, e un risarcimento massimo di € 10,00 in presenza di documento di spesa;

Le spese per più di una tipologia di spesa sono cumulabili.

Il risarcimento è escluso in caso di risarcimento totale da parte di compagnia assicurativa. Il risarcimento è previsto,altresì, sulla base di adeguata documentazione.

In caso di risarcimento parziale e/o di applicazione di franchigia,il risarcimento è previsto  per la parte a carico della vittima e nella misura di cui sopra.

Il termine di presentazione della domanda di risarcimento è fissato in 60 giorni dalla data di denuncia a pena di DECADENZA.

La documentazione necessaria attestante le spese (di cui all'art. 5):

- può essere presentata contestualmente alla presentazione della domanda;

- o, qualora non subito disponibile, entro i successivi 30 giorni.

E' INDISPENSABILE che la domanda venga inoltrata nel termine di 60 giorni dalla data della denuncia,mentre per il duplicato dei documenti (carta di identità e patente) è sufficiente allegare alla domanda la copia del documento attestante l'appuntamento con l'Ufficio Anagrafe per il rilascio della carta d'identità o della richiesta di duplicato della patente.

La copia della documentazione (duplicato della patente o  della carta di identità) può essere inviata successivamente appena disponibile.

ESCLUSIONI

Non è possibile presentare richiesta di risarcimento:

  • per più di una volta consecutiva nello stesso anno solare;
  • se si è presentata analoga domanda presso altro Ente Pubblico, Associazione, Sindacato e altri soggetti diversi.


DOCUMENTAZIONE

La domanda deve essere sottoscritta dalla vittima o da chi ha sporto denuncia in sua vece, e deve essere corredata dalla seguente documentazione, pena la non ammissibilità della domanda;

  • fotocopia della denuncia di reato ad un organo di Polizia;
  • fotocopia di un documento di riconoscimento personale;
  • fotocopia della documentazione relativa alle spese sostenute (ricevute fiscali e fatture intestate alla vittima o a familiari e/o conviventi, con relativa quietanza o contabile di pagamento, scontrini fiscali con la descrizione dei beni/servizi acquistati);
  • fotocopia della polizza assicurativa e relativa quietanza di pagamento in caso di furto/tentato furto su autoveicolo e di furto, scippo o borseggio di chiavi dell’autoveicolo;
  • fotocopia dell’eventuale polizza assicurativa di tipo privato o condominiale in caso di riparazioni di danni materiali arrecati all’abitazione (porta ingresso, portafinestra, finestra) o a sue pertinenze a seguito di effrazioni per furto o tentato furto;
  • dichiarazione del tecnico della ditta nel caso di sostituzione completa della porta di ingresso dell’abitazione o di sue pertinenze, di portafinestre e finestre, che attesti che il danno subito non sia riparabile, in alternativa è possibile presentare comprovante documentazione fotografica.
  • in caso di risarcimento assicurativo è necessario produrre attestazione dell'assicurazione con dettaglio dei beni soggetti a risarcimento.

Non saranno prese in considerazione:

  • spese documentate con fattura intestata a soggetto con partita iva;
  • spese di acconto prive di fattura a saldo per interventi effettuati;
  • spese prive di attestazione di pagamento.


Per informazioni rivolgersi agli Sportelli Non da soli o all'Ufficio Amministrativo, Legalità e sicurezze del Settore Direzione Generale e consultare la documentazione sottostante.

Importante: le spese possono essere documentate esclusivamente con fatture quietanzate o scontrini regolarmente pagati.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI ACCESSO AL FONDO DI AIUTO
ATTENZIONE! Misure di contenimento del contagio da Covid-19
Inviare le domande all' indirizzo modenasicura@cert.comune.modena.it (anche da mail non pec) oppure alle mail degli sportelli sotto riportati.
SOLAMENTE In caso di evidente impossibilità ad inviare mail, è possibile prendere appuntamento presso uno dei tre Sportelli Non da Soli o presso l'Ufficio Amministrativo, Legalità e sicurezze telefonando ai numeri 059 2032502 - 059 2032568
SPORTELLI NON DA SOLI    (apertura temporaneamente limitata per il contenimento del contagio Covid 19)
Gli sportelli di aiuto alle vittime dei reati "Non da Soli" sono attivi sul territorio comunale dal 1997 e attualmente sono 3:
Presso Centro Sociale  Anziani e Orti San Faustino via Leonardo Da Vinci, 158 - 41126 Modena Tel. 059/827998 - Fax 059/8303506 email: nondasoli.sfaustino@comune.modena.it 
Presso Centro Sociale  Anziani e Orti Buon Pastore Via Panni , 202 - 41125 Modena Tel. 059/390431 - Fax 059/390384 email: anzianibuonpastore@libero.it 
Presso Comitato Cittadini Modena Est P.zza Liberazione 13 - 41122 Modena Tel - fax 059/284109 email: nondasoli.modenaest@comune.modena.it
Gli sportelli sono gestiti da volontari con il coordinamento del Comune di Modena, Ufficio Amministrativo legalità e sicurezze - Direzione Generale, tel 059/2032568 - mosicura@comune.modena.it


ATTIVITA' DEGLI SPORTELLI NON DA SOLI:

  • Forniscono chiarimenti su come duplicare nella maniera più veloce i documenti più facilmente soggetti a furto (carta d'identità, patente, libretto di circolazione, targhe ecc).
  • Collaborano alla realizzazione di campagne informative sulla prevenzione dei reati.
  • Offrono sostegno alle vittime, attraverso l'invio ai servizi di sostegno psicologico professionale (Azienda USL – servizio di Psicologia Clinica) e consigli di carattere legale (in collaborazione con Federconsumatori)
  • Raccolgono le domande di accesso al Fondo di aiuto alle vittime di reato per inoltrarle all'Ufficio legalità e sicurezze che provvederà alla valutazione secondo il Regolamento in vigore.

Allegati

Ultimo aggiornamento

18-06-2021 09:06