Salta al contenuto
Photo by Kelly Sikkema on Unsplash
Photo by Kelly Sikkema on Unsplash

Giovedì 1 dicembre prende il via a Modena l'accoglienza invernale per i senza fissa dimora. Intanto, le Unità di Strada dei volontari, che affiancano quella professionale e quella del SerD dedicata alle persone con dipendenze, già da inizio novembre hanno iniziato le uscite serali per monitorare le presenze in strada e portare coperte e generi di conforto.

Il piano si rivolge alle persone senza dimora prive della possibilità di trascorrere la notte in un luogo caldo nel periodo invernale al fine di attivare misure indifferibili, quando le temperature e il clima rigido possono arrecare gravi danni allo stato di salute.

I volontari escono la sera, da novembre a marzo e, insieme a generi di conforto, distribuiscono gel disinfettante e mascherine di protezione, oltre a fornire informazioni sui comportamenti da adottare e sui presidi a cui rivolgersi in caso di bisogno.

Le Unità di strada dei volontari operano coordinandosi con l’Unità di strada professionale dedicata alle persone senza dimora, in funzione tutto l'anno. È inoltre attiva l'Unità di strada del SerD per le persone con dipendenza, che agisce in rete con gli sportelli e con gli altri soggetti del progetto.

Consulta la pagina dedicata

Ultimo aggiornamento

29-11-2022 15:11

Questa pagina ti è stata utile?