Tu sei qui: Home / Atlante delle architetture del '900 di Modena / Struttura dell'Atlante

Struttura dell'Atlante

AtlanteSezL’Atlante delle architetture del Novecento propone una selezione, certo non esaustiva, di 101 edifici e strutture urbane, tra le 145 oggetto delle ricerche, realizzate a Modena nel secolo scorso e nel primo decennio di questo. La sintesi è stata operata tra oltre 400 edifici censiti e visionati su elenchi del Comune di Modena, fonti bibliografiche e sul campo. Un prezioso contributo è stato apportato dall’Ordine degli Architetti della Provincia di Modena.

La schedatura è stata condotta secondo criteri coerenti con le linee seguite per la ricerca storica: non si è, infatti, cercato di costruire un catalogo di architetture, ma di raccontare la storia recente della città, illustrandola attraverso edifici e spazi urbani ritenuti esemplari. Una storia urbana, delle forme fisiche della città contemporanea, esito di complesse vicende che hanno visto i cittadini modenesi protagonisti, non solo su scala locale, della difficile conquista della democrazia e dei diritti di cittadinanza, che gli edifici e gli spazi di seguito descritti in vario modo rappresentano. Diritti che, nel prendere forma nelle strutture che ne rendono possibile il godimento, hanno nel tempo segnato il tessuto urbano con edifici destinati a garantire il diritto all’istruzione e alla conoscenza, alla casa, all’assistenza, alla salute, al lavoro, alla partecipazione. Progetti ed edifici che hanno assunto, con vari esiti, i linguaggi architettonici e tipologici del tempo, proposti da autori diversi, afferenti a studi privati o a uffici pubblici.

Per rendere più esplicito l’itinerario adottato, le schede sono raggruppate in sei aree tematiche, all’interno delle quali le opere sono di norma cronologicamente disposte secondo la data di costruzione.

1. Spazio pubblico e città storica
2. La città pubblica
3. La città del consenso e della partecipazione
4. La casa sociale
5. La casa privata
6. Terziario e infrastrutture urbane

L’organizzazione della città in quartieri, esplicitamente adottata dagli anni Sessanta, caratterizza gran parte del suo profilo urbanistico e culturale, anche se oggi forse meno percepito e qui lasciato implicito nella descrizione delle opere. Le schede indicano essenziali dati identificativi dell’opera e le fonti documentali, con un commento storico-architettonico, immagini d’epoca, del progetto e dello stato di fatto attuale. Una carta tematica permette di localizzare le opere e un indice cronologico offre una lettura sintetica degli interventi avvenuti nei diversi periodi del Novecento.

Nella definizione dei temi e nella selezione delle architetture sono stati intenzionalmente tralasciati i luoghi della produzione e del lavoro, le architetture industriali e del commercio. La complessità del tema richiede e merita una ulteriore ricerca. Pur nella limitata produzione “autoriale”, Modena ha attraversato da protagonista il Novecento, e in particolare la seconda parte del secolo, proponendo strumenti innovativi per la trasformazione e lo sviluppo urbano e incrociando movimenti e culture urbanistiche e architettoniche, nazionali e internazionali, variamente interpretate, oggi ancora ben presenti e individuabili.

L’Atlante, attraverso la varietà tematica delle opere realizzate e la scelta di non presentare solo poche architetture “eccellenti“, propone una chiave di lettura originale, coerente con la visione dei mutamenti e dei complessi percorsi della città. Il lavoro è rivolto anche ai lettori non specialisti, alla comunità di cittadini attenti alla storia urbana, in coerenza con la funzione di servizio propria del soggetto pubblico che ha ideato e condotto il progetto.

Pur in presenza di pubblicazioni di grande pregio, che sono state importante punto di riferimento per la ricerca e l’Atlante, questo contribuito propone un percorso che attraversa l’intero Novecento, con alcuni esempi di opere realizzate nel nuovo millennio, adottando un approccio storiografico e di metodo non consueto, che potrà stimolare ulteriori lavori.

Questa versione on line dell’Atlante consente, con la pubblicazione di tutte le 101 opere documentate, di arricchire e aggiornare i materiali e di integrarli con nuove schede prodotte da ulteriori attività di ricerca e da segnalazioni di professionisti e cittadini.

ESPLORA TUTTE LE 101 ARCHITETTURE...

 

___
SELEZIONE OPERE SCHEDATE:
Claudio Fornaciari, con la collaborazione di Anna Taddei, Vanni Bulgarelli, Lucio Fontana, Giovanni Leoni, Matteo Sintini

SCHEDE
Coordinamento: Matteo Sintini
Curatori testi e ricerche: Federico Ferrari, Matteo Sintini
Supervisione scientifica: Giovanni Leoni
Ricerche archivistiche, bibliografiche, iconografiche: Federico Ferrari, Matteo Sintini, con la collaborazione di Vanni Bulgarelli, Claudio Fornaciari, Alessandro Ghinoi, Anna Taddei
Progetto ed elaborazione cartografica e dati toponomastici: Alessandro Ghinoi
Referenze fotografiche: Rolando Paolo Guerzoni, Studio Pugnaghi – Modena, per la riproduzione di disegni, fonti grafiche e iconografiche
Testi introduttivi Atlante: Vanni Bulgarelli, Catia Mazzeri