Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Cos'è l'Agenda Digitale?

L'Agenda Digitale Italiana si può definire sinteticamente come quell'insieme di norme che vogliono portare il Paese nel medio-lungo periodo verso le nuove tecnologie e l'innovazione.

E' stata realizzata in seguito alla sottoscrizione da parte di tutti gli Stati membri dell’Agenda Digitale Europea, presentata dalla Commissione Europea nel 2010.
L’agenda digitale presentata dalla Commissione europea è una delle sette iniziative faro della strategia Europa 2020, che fissa obiettivi per la crescita nell’Unione europea (UE) da raggiungere entro il 2020.
Questa agenda digitale propone di sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) per favorire l’innovazione, la crescita economica e il progresso.
Ogni Stato si è impegnato a recepirla nel proprio ordinamento, introducendo diversi principi tra i quali quello di un “mercato digitale unico” che sia basato su Internet e su software interoperabili, cioè in grado di dialogare fra loro e di utilizzare dati senza problemi di compatibilità.

L'Agenda Digitale Italiana ricalca i sette pilastri indicati dalla Commissione europea, adattandoli e orientandoli verso le necessità italiane.

  • Identità digitale e servizi innovativi per i cittadini: carta di identità e tessera sanitaria elettronica; anagrafe unificata, archivio delle strade, domicilio digitale e posta elettronica certificata obbligatoria per le imprese.
  • Amministrazione digitale: dati e informazioni in formato aperto e accessibile compresi quelli della pubblica amministrazione, biglietti di viaggio elettronici, sistemi digitali per l’acquisto di beni e servizi, trasmissione obbligatoria dei documenti via Internet.
  • Servizi e innovazioni per favorire l’istruzione digitale: certificati e fascicoli elettronici nelle università, testi scolastici digitali.
  • Misure per la sanità digitale: fascicoli sanitari elettronici, prescrizioni mediche digitali.
  • Forte impulso per la banda larga e ultralarga.
  • Moneta e fatturazione elettronica: pagamenti elettronici anche per le pubbliche amministrazioni, utilizzo della moneta elettronica.
  • Giustizia digitale: notifiche e biglietti di cancelleria dei tribunali per via elettronica, modifiche alla legge fallimentare per procedere in via telematica, ricerca e incentivi per società attive nelle nuove tecnologie.

 

L'Agenda Digitale Locale è il documento strategico con cui il Comune di Modena definisce gli elementi principali per l'innovazione tecnologica delle infrastrutture e dei servizi online della città.
Essa si ispira a livello europeo all'Agenda Digitale Europea, e a livello nazionale all'Agenda Digitale Italiana.

Il Comune di Modena partecipa al progetto MADLER della Regione Emilia Romagna che sostiene lo sviluppo di Agende Digitali Locali realizzate con la partecipazione dei cittadini.
I temi affrontati sono centrali per la qualità della vita nelle città, si parla infatti di servizi on line, di inclusione digitale, di commercio elettronico, di banda larga.

Attività 2015
Attività 2014