Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Il muro di Berlino

Presso il centro Europe Direct in Galleria Europa è possibile vedere una porzione originale del Muro di Berlino, conservata e resa visibile al pubblico come simbolo della rivoluzione pacifica del 1989 ed a testimonianza dei valori che sono a fondamento dell’Unione europea: libertà, democrazia, giustizia.

 

Il Muro di Berlino Il 9 novembre del 1989 crolla il Muro di Berlino, simbolo della Guerra fredda e della Cortina di ferro eretta al termine della seconda guerra mondiale. Dopo oltre quarant’anni di divisione si giunge così, nel 1990, alla riunificazione della Germania. La parte orientale del paese entra a far parte dell’Unione europea. Con l'allargamento a Est si è dato vita a una nuova Unione europea, oggi costituita da 28 Paesi e abitata da quasi 506 milioni di cittadini. Questo frammento del Muro di Berlino è stato donato al Comune di Modena dalla “Fondazione Democratici di Sinistra”. È simbolo della straordinaria rivoluzione pacifica del 1989 e viene collocato in questa Galleria, ora ribattezzata Europa, affinché possa essere reso visibile alla cittadinanza, a testimonianza di una svolta epocale, che cambiò il volto dell’Europa e la vita di milioni di cittadini, e dei valori che sono a fondamento dell’Unione europea: libertà, democrazia, giustizia.

La Galleria Europa, presso il Centro Europe Direct del Comune di Modena, è aperta

lunedì e giovedì ore 9.00 - 18.30 ;

martedì, mercoledì, venerdì e sabato ore 9.00 - 13.00.